Tifone Bopha, quasi 300 i morti accertati nel sud delle Filippine: è un disastro struggente

MeteoWeb

E’ salito a quasi 300 morti e rischia di crescere ancora il tragico bilancio del passaggio del tifone Bopha sulle Filippine meridionali. Secondo l’ultimo bilancio delle autorita’, i morti accertati sono 274, i feriti 339 e i dispersi circa 300. Il maggior numero di vittime si registra nella valle di Compostela della provincia di Davao, sull’isola di Mindanao. “Intere famiglie sono state spazzate via”, ha detto il ministro degli Interni Mar Roxas, dopo aver visitato l’area colpita. L’azione di soccorso di polizia, soldati e funzionari dei villaggi e’ ritardata dalla difficolta’ di mandare l’equipaggiamento necessario, dato che le strade sono inagibili, ha spiegato Roxas. Lorenzo Balbin, sindaco della citta’ di New Bataan, nella valle di Compostela, ha raccontato alla radio di un’ondata di pioggia fortissima, con sassi, alberi e fango scesi giu’ dalle montagne. La televisione ha mostrato le immagini di una scuola, una chiesa e le strade di New Batan sepolte dal fango. Secondo l’agenzia locale per la protezione civile, sono 179mila le persone che vengono ora assistite nei centri di ricovero, ma il loro numero continua a crescere. “Il sole e’ tornato, ma la gente chiede cibo, vestiti e rifugio”, ha detto il capo della protezione civile, Benito Ramos.