Tsunami in Giappone, nessuna evacuazione. Nuova forte scossa, ma non ci sono danni nè feriti

MeteoWeb

I lavoratori delle due centrali nucleari di Fukushima sono stati fatti spostare in zone di sicurezza all’interno degli impianti, dopo l’allarme tsunami emesso in seguito al forte sisma che ha fatto tremare il Giappone nord-orientale. Lo ha reso noto la Tepco, la societa’ che gestisce le centrali nucleari di Fukushima Daiichi e Daini, correggendo una notizia della agenzia Kyodo secondo cui l’azienda aveva ordinato ai dipendenti di evacuare gli impianti. La Tepco aveva gia’ reso noto di non aver registrato alcuna irregolarita’ nelle due centrali nucleari, fortemente colpite dal sisma e dallo tsunami del marzo 2011. Intanto, le prime onde anomale sono gia’ cominciate ad arrivare sulle coste nord-orientali: una prima ha raggiunto il municipio di Ishinomaki, senza provocare vittime ne’ danni. Il sisma, che e’ stato molto forte (magnitudo 7,3) ed e’ stato seguito pochi minuti dopo da una scossa di intensita’ lievemente minore (6,2) sempre nella stessa zona, e’ stato avvertito anche a Tokyo, dove hanno tremato gli edifici. Ma non si hanno notizie di danni, ne’ vittime o feriti.