Australia: il ‘Swan Canning Riverpark’ è il nuovo santuario dei delfini

MeteoWeb

Un nuovo studio della Murdoch University sui delfini dello Swan Canning Riverpark in Australia ha scoperto che su 36 delfini, 20 sono residenti stazionari dell’estuario e sedici si limitano a visite occasionali annuali. Il report preparato per lo Swan River Trust, autorita’ governativa dell’Australia Occidentale per proteggere e gestire lo Swan River, ha seguito i trentasei delfini dal 2011 al 2012. Si tratta del primo studio effettuato sulla popolazione di delfini dell’area dal 2009, anno in cui morirono sei delfini a causa dell’epidemia di infezioni da morbillivirus. L’attuale ricerca ha constatato che il morbillivirus durante il periodo di studio e’ stato la causa della morte di almeno due delfini. Nel report i ricercatori ritengono che l’area dello Swan Canning Riverpark potrebbe diventare un santuario per delfini simile all’Adelaide Dolphin Sanctuary nell’Australia Meridionale. “La migliore strategia per salvaguardare le popolazioni di delfini locali – ha spiegato Hugh Finn, autore dello studio della Murdoch University – sara’ rendere l’estuario un bacino di accoglienza per questi animali con habitat intatti ed ecosistemi sani”. La ricerca fornisce una panoramica approfondita della comunita’ di delfini. Un esempio? Sia i maschi sia le femmine intrattengono rapporti con altri delfini dello stesso sesso ma le relazioni tra maschi sembrano essere quelle piu’ forti. I maschi tendono ad essere piu’ costanti nelle relazioni mentre le femmine hanno una rete piu’ flessibile di conoscenze casuali.