Carbonio su Vesta prodotto da antiche collisioni con asteroidi

MeteoWeb
Credit: NASA

Un grande impatto di asteroidi potrebbe aver trasferito materiale di carbonio al protopianeta Vesta, oltre che all’interno del sistema solare. Le immagini catturate dalla sonda spaziale Dawn della Nasa mostrano due enormi crateri sulla superficie di Vesta, nel suo emisfero meridionale. I due grandi impatti avrebbero alterato non solo la sua forma, ma anche la composizione della sua superficie, secondo gli scienziati del Max Planck Institute for Solar System Research di Katlenburg-Lindau, Germania. Come si legge sulla rivista Icarus, i crateri sarebbero stati formati da impatti di numerosi piccoli asteroidi che avrebbero conferito materiale carbonaceo al protopianeta nei primissimi giorni del nostro sistema solare. Inoltre, eventi simili potrebbero aver portato il carbonio anche su altri pianeti interni, come la stessa Terra, e il carbonio e’ un elemento essenziale per la vita. Il materiale scuro di Vesta, quindi, potrebbe essere l’effetto di questi impatti ambientali vissuti nel corso della sua evoluzione, e non sarebbe quindi di origine autoctona, in base alle analisi della composizione e della distribuzione.