Due filamenti magnetici osservati sul Sole: quando le regioni attive non sono indispensabili

MeteoWeb
Credit: SDO - NASA

L’attività solare torna a farsi dinamica. Nella giornata di ieri, 23 Gennaio 2013, due lunghi filamenti magnetici hanno scagliato nello spazio altrettante espulsioni di massa coronale (CME). La prima ha investito il piccolo pianeta Mercurio, molto soggetto a questi eventi, mentre la seconda è stata espulsa sopra il polo nord della nostra stella. La Terra non è in linea con queste eruzioni. Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha catturato entrambi gli eventi, i quali mostrano che le macchie solari – come si legge sul sito spaceweather – non sono necessarie per l’attività del Sole. Nessuno dei filamenti, infatti, è stato innescato dalle regioni attive presenti nella sua atmosfera, le quali al momento sono visibilmente tranquille.

Credit: SDO - NASA