Esondazione fiume Crati nella piana di Sibari: l’appello del sindaco di Cassano allo Ionio

MeteoWeb
Il fiume Crati. Credit: Meteoweb

”Chiediamo aiuto a tutti coloro che possono intervenire per salvare la storia di Sibari”. E’ l’appello che lancia il sindaco di Cassano allo Ionio, Gianni Papasso, dopo l’esondazione del fiume Crati che ha provocato l’allagamento del parco archeologico di Sibari dove si trovano reperti archeologici risalenti al 720 a.C, riferibili alle città di Sybaris , Thurii e Copia. ”Quanto sta accadendo a Sibari in queste ore – sostiene Papasso – e’ di una gravita’ eccezionale. Abbiamo bisogno di interventi urgenti e concreti per evitare definitivamente che l’immenso patrimonio archeologico di valore inestimabile custodito nel parco archeologico sibarita possa subire danni irreparabili. Se ciò dovesse accadere sarebbe una vera e propria sciagura per l’intera umanità”.