Freddo record in India: massima di +9,8°C a New Delhi, è la più bassa mai registrata!

MeteoWeb

La massima a +9,8°C, la minima a +4,8°C: sembrano le temperature d’inizio gennaio in una qualunque citta’ d’Italia o d’Europa, invece sono quelle registrate oggi a New Delhi, come riferito dal servizio meteorologico cittadino. Per la capitale dell’India, dove in questo periodo di solito si oscilla tra i +7,3°C di minima e i +21,1°C di massima (sono i valori medi), si e’ trattato della giornata piu’ fredda da ben 44 anni, vale a dire dal lontano inverno 1969, quando ebbero inizio i rilevamenti climatici quotidiani. Gli esperti hanno spiegato il freddo inconsueto con i venti gelidi provenienti dalle regioni himalayane, abbinati alla densa cappa di smog che ha avvolto la citta’, impedendone l’irradiamento solare oltre a provocare ritardi negli aeroporti e inconvenienti vari ai trasporti pubblici. Per i prossimi giorni il bollettino prevede un lieve miglioramento, ma con il tempo inclemente destinato comunque a prevalere ancora.

Oltre 100 persone sono morte a causa dell’ondata di gelo che ha colpito lo stato settentrionale indiano dell’Uttar Pradesh nelle ultime due settimane. Come riporta il Times of India, sono 107 le vittime del freddo, 15 delle quali sono decedute ieri nelle citta’ di Mathura, Agra, Etah, Bulandshahr e Muzaffarnagar (la citta’ piu’ fredda in assoluto, dove la temperatura e’ scesa fino a +0,6°C). Fonti statali sostengono che la causa dei decessi non sia stato il freddo, ma secondo i media molti senzatetto sono morti proprio perche’ rimasti all’aperto. Altre persone sono morte anche a causa di incidenti stradali provocati dalla nebbia.