ISPRA, convegno sul consumo del suolo a livello nazionale: dati, cause e impatti

MeteoWeb
Il programma

Il tema del consumo del suolo dovuto principalmente all’espansione urbana, sta assumendo un’importanza crescente nel contesto della sostenibilità ambientale e della pianificazione urbana e regionale.  Negli ultimi anni, sono state avviate numerose iniziative a livello europeo, proprio per monitorare lo stato ed individuare le principali cause e i maggiori impatti del consumo del suolo. A livello nazionale, l’ISPRA ha definito e realizzato, in collaborazione con il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, un programma di monitoraggio e di valutazione sul tema. Il Convegno che si terrà il prossimo 5 febbraio – organizzato da ISPRA, Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura (CRA) e Università La Sapienza  e patrocinato dai Ministeri dell’Ambiente e delle Politiche Agricole – si propone come momento di riflessione critica, di aggiornamento e di confronto sull’attuale capacità di valutazione dello stato del consumo del suolo a livello nazionale. Verranno inoltre forniti dati e stime  aggiornati al 2010, nonché approfondimenti sulle cause che determinano l’avanzare del fenomeno e gli impatti sul territorio e sull’ambiente. Aprirà i lavori il Presidente dell’ISPRA, prof. Bernardo De Bernardinis ed interverranno, tra gli altri, i Sottosegretari Tullio Fanelli (Ministero dell’Ambiente) e Franco Braga (Ministero Politiche Agricole),  ricercatori dell’ISPRA,  Luca Marmo, Responsabile del Settore Suolo della Commissione Europea, Paolo Pileri, docente del Politecnico di Milano,  Ciro Gardi ricercatore del JRC e rappresentanti del mondo universitario e della ricerca.