Le previsioni meteo dell’aeronautica militare e le mappe ECMWF per i prossimi giorni: tutti i dettagli fino al 22 gennaio

    /
    MeteoWeb

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: una vasta e profonda circolazione depressionaria alimentata da aria fredda proveniente dall’Europa nord-occidentale mantiene condizioni di diffusa instabilita’ sul nostro Paese, con sistemi frontali che si susseguono da ovest/nord-ovest e cui sono associate precipitazioni nevose anche in pianura al Nord. Tempo previsto fino alle 7 di domani: Nord: nubi medio-alte senza fenomeni sulla Valle d’Aosta, sul Piemonte Centroccidentale e sul Ponente Ligure, con parziali schiarite; molto nuvoloso o coperto sulle restanti zone con precipitazioni diffuse, che saranno nevose anche in pianura su Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia ed occasionalmente sul Friuli-Venezia Giulia. Centro e Sardegna: molte nubi sulla Sardegna con precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale specie dalla sera, con qualche nevicata sui rilievi maggiori; nuvolosita’ irregolare a tratti intensa sulle regioni peninsulari con precipitazioni sparse che saranno meno frequenti sull’Abruzzo Centrorientale, con locali temporali nel pomeriggio sul Basso Lazio e quota neve intorno ai 500 metri, localmente a quote piu’ basse tra notte e mattino; parziale e temporaneo miglioramento tra tardo pomeriggio e tarda serata sul Lazio, tra notte e mattino su Centro-Nord Toscana, Umbria e Marche.
    Sud e Sicilia: su Sicilia, Calabria, Basilicata e Campania nuvolosita’ irregolare a tratti intensa con precipitazioni sparse a prevalente carattere temporalesco ed anche di forte intensita’ con particolare riferimento a tutti i settori tirrenici; nuvolosita’ variabile sul resto del Sud con temporanee schiarite anche ampie e residue precipitazioni nel pomeriggio sull’Appennino Molisano e locali temporali sul Salento: nubi in generale aumento durante la sera con precipitazioni sparse nella notte. Quota neve a intorno ai 500 metri a partire da Molise e Campania, ma in aumento dalla sera. Temperature: massime in generale diminuzione; minime in calo al Nord e sulle centrali peninsulari, in aumento su Sardegna e regioni meridionali. Venti: forti occidentali con ulteriori su Sardegna, Sicilia e Calabria; moderati occidentali sul resto del Centro-Sud con loali rinfrozi, in rotazione dai quadranti orientali al Centro; da deboli a moderati settentrionali al Nord, con ulteriori rinforzi su liguria e regioni dell’Alto Adriatico. Mari: molto agitati Mare e Canale di Sardegna, Stretto di Sicilia e Tirreno Centromeridionale, con moto ondoso in diminuzione su Tirreno e Stretto di Sicilia agitato lo Ionio con moto ondoso in rapido aumento sul settore Meridionale; molto mossi i restanti mari; temporaneamente e localmente agitati tra pomeriggio e sera Mar Ligure, Alto Tirreno e Medio-Alto Adriatico.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, giovedi’ 17 gennaio. Nord: persistono nevicate diffuse anche in pianura su Emilia Romagna, Veneto e Lombardia, occasionalmente anche sul Friuli Venezia Giulia; schiarite ampie sulle altre zone, salvo isolate e residue nevicate sui rilievi liguri di Levante e sul Trentino Alto Adige. I fenomeni tenderanno ad attenuarsi verso sera. Centro e Sardegna: schiarite ampie al mattino con locali addensamenti su Alto Lazio e Bassa Toscana con scarsi fenomeni, in attesa di un nuovo peggioramento dal pomeriggio-sera su tutto il Centro, associato a precipitazioni sparse, che risulteranno nevose anche in pianura su Toscana, Umbria e Marche, a quote intorno ai 300-400 metri sulle altre zone. Sud e Sicilia: molto nuvoloso sui settori tirrenici e sulla Sicilia con precipitazioni a prevalente carattere temporalesco, anche di forte intensita’, nevose oltre i 500 metri sulla Campania e sul Molise, a quote piu’ alte sulle altre zone; variabilie la nuvolosita’ sulle altre aree del Sud, con piogge o rovesci isolati. Temperature: massime in diminuzione al Centro-Nord, in lieve aumento al Sud. Venti: forti dai quadranti occidentali su Sardegna, Sicilia e Calabria; al Nord, deboli o moderati dai quadranti settentrionali con locali rinforzi su Liguria e coste dell’Alto Adriatico; da deboli a moderati dai quadranti orientali al Centro, in rotazione dalla serata da Nord; deboli o moderati dai quadranti occidentali sul Meridione peninsulare, salvo locali rinforzi al mattino sul Salento da sud-ovest ma in rapida attenuazione. Mari: grosso il Mar di Sardegna; agitati o localmente molto agitati, lo Stretto di Sicilia, il Tirreno Centromeridionale e lo Ionio, con moto ondoso in aumento sui bacini di Ponente; da mossi a molto mossi gli altri bacini con moto ondoso in aumento a fine giornata.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Venerdi’ 18 gennaio: Nord: schiarite ampie su tutte le regioni, con tendenza ad aumento della nuvolosita’ sul settore alpino occidentale, dove non mancheranno locali nevicate nella notte. Centro e Sardegna: sulle regioni adriatiche residui fenomeni con associati rovesci, anche nevosi fino a quote collinari e localmente in pianura sulle Marche ma con tendenza a miglioramento nella seconda parte della giornata. Sud e Sicilia: ancora maltempo con precipitazioni sparse che insisteranno maggiormente sulle coste tirreniche ma con tendenza a graduale attenuazione dei fenomeni e della nuvolosita’ dalla serata a cominciare dalla Campania e dalla Sicilia Occidentale. Temperature: in diminuzione, specie nei valori minimi. Venti: dai quadranti settentrionali, moderati o forti al Sud e sulla Sardegna, deboli o moderati sul resto del Paese. Mari: fino a molto agitato o grosso il Tirreno Centromeridionale, Stretto di Sicilia e Ionio; poco mossi o mossi Ligure ed Alto Adriatico; da molto mossi ad agitati gli altri mari.
    Sabato 19 gennaio: e’ atteso un nuovo peggioramento al Centro-Nord, accompagnato a Precipitazioni diffuse e locali temporali sulle regioni tirreniche, con neve fino a quote collinari. I fenomeni dal pomeriggio raggiungeranno anche le aree meridionali ma con carattere piu’ isolato. Domenica 20 gennaio: miglioramento sul settore nordoccidentale, mentre persiste il cattivo tempo sul resto del territorio, dove si accompagnera’ a piogge diffuse e rovesci sparsi sui settori tirrenici. Lunedi’ 21 e martedi’ 22 gennaio: condizioni di spiccata variabilita’ su tutto il terrotorio.