Le previsioni meteo dell’aeronautica militare per oggi e domani: forte maltempo in tutt’Italia, i dettagli e le mappe

    /
    MeteoWeb

    Il servizio meteorologico dell’aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un nuovo sistema frontale di origine atlantica tende ad interessare Il nostro paese determinando generali condizioni di tempo perturbato. Tempo previsto fino alle 24 di oggi Nord: la nuvolosita’ estesa su tutte le regioni con precipitazioni diffuse, anche intense sulla Liguria, che risulteranno nevose a quote superiori ad 800-1000 metri sull’arco alpino in genere e fino in pianura su Piemonte, Lombardia e settore occidentale dell’Emilia-Romagna, nonche’ a quote localmente basse, 300-500 metri, sulle aree interne della Liguria. Dalla tarda mattinata sulle pianure la neve si tramutera’ gradualmente in pioggia ad eccezione di quelle Piemontesi che continueranno ad essere interessate da precipitazioni nevose con accumuli importanti sulle aree centro-meridionali della regione. Miglioramento in serata sulle zone occidentali mentre sul resto del nord le precipitazioni continueranno ad essere diffuse, ma con quota neve in ulteriore rialzo.
    Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso su tutte le regioni peninsulari e sull’isola con piogge e rovesci diffusi tra Toscana, Lazio, Umbria, Sardegna e zone appenniniche in generale. Sull’alta Toscana i fenomeni potranno risultare anche intensi in mattinata e tenderanno ad attenuarsi dal tardo pomeriggio. Precipitazioni attese anche tra Marche ed Abruzzo ma in forma piu’ attenuata. In serata e nella notte i fenomeni piu’ intensi tenderanno a concentrarsi sul Lazio mentre altrove risulteranno sempre piu’ sparsi. Sud e Sicilia: nuvolosita’ estesa su tutto il settore meridionale. Le nubi risulteranno piu’ consistenti sulla Campania, con piogge gia’dalla mattinata, e sulla Sicilia. Nel pomeriggio i fenomeni tenderanno ad intensificarsi e ad estendersi a Basilicata e Calabria. Sul resto del meridione le precipitazioni saranno isolate. Temperature: stazionarie al nordovest. In deciso aumento sia nei valori massimi che in quelli minimi su tutte le rimanenti regioni. Venti: deboli nordorientali sul Triveneto; moderati settentrionali, con rinforzi, sulla Liguria. Deboli variabili sul resto del nord; moderati meridionali su tutte le rimanenti regioni ma con decisi rinforzi su Puglia, Sardegna e Sicilia occidentale nella notte Dalla sera i venti ruoteranno da maestrale sulla Sardegna intensificandosi in modo deciso. Mari: agitati i mari intorno alla Sardegna e localmente l’Adriatico. Molto mossi tutti i restanti mari.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, lunedi’ 21 gennaio Nord: ancora un po’ precipitazioni attese tra Friuli Venezia Giulia e Veneto ed alternanza tra schiarite ed annuvolamenti sul resto del nord. La nuvolosita’ tornera’ essere generalmente un po’ piu’ diffusa dal pomeriggio sera con nevicate sulle zone alpine e piogge sparse tra Lombardia, Emilia Romagna ed ancora Triveneto. Centro e Sardegna: piogge o rovesci sparsi sulla Sardegna, specie sul settore occidentale dell’isola; molte nubi sul centro peninsulare specie sulle regioni tirreniche e sull’Umbria con precipitazioni che sul Lazio potranno essere ancora diffuse e localmente intense. Migliora dalla sera ad iniziare dalla Toscana. Piogge in forma piu’ isolata attese tra Marche ed Abruzzo. Sud e Sicilia: piogge o rovesci sulla Puglia ma con tempo in miglioramento dalla tarda mattinata; isolati piovaschi sul Molise; nuvolosita’ compatta sul resto del sud con precipitazioni anche temporalesche tra Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia settentrionale ed occidentale. Parziale attenuazione dei fenomeni verso sera e nuovo peggioramento nella notte. Temperature: in lieve aumento sia le massime che le minime al nord; in diminuzione al centro, al sud e sulle due isole maggiori. Venti: inizialmente deboli meridionali sulle regioni adriatiche, ma con rinforzi ancora presenti sulla Puglia, tendenti a divenire occidentali; di provenienza occidentale sulle rimanenti regioni: deboli al nord; moderati sulle regioni tirreniche, con rinforzi dapprima su Toscana e poi tra basso Lazio e Calabria; forti su Sardegna e Sicilia. Mari: agitati i mari intorno alle due isole maggiori, il Tirreno e lo Ionio; molto mossi i rimanenti mari.