Le previsioni meteo dell’aeronautica militare per oggi e domani: forte maltempo nelle Regioni tirreniche

MeteoWeb

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un sistema nuvoloso proveniente dall’atlantico sta interessando, con piogge e rovesci, il nostro paese; le precipitazioni saranno di forte intensita’ ed a prevalente carattere temporalesco su Toscana, Lazio e Sardegna occidentale, dalla sera anche su Campania. Tempo previsto fino alle 24 di oggi. Nord: il cielo si manterra’ molto nuvoloso o coperto su tutte le regioni settentrionali con precipitazioni deboli ma diffuse; le precipitazioni a carattere nevoso saranno a quote superiori ai 100-200 metri, in lieve intensificazione serale sulle coste venete; sull’Emilia-Romagna presenza di nebbia in banchi che tenderanno a dissolversi soltanto dalla tarda mattinata. Centro e Sardegna: addensamenti compatti su Toscana, Lazio ed Umbria con piogge estese e precipitazioni di tipo temporalesco; precipitazioni che tenderanno a divenire di carattere nevoso rilievi appenninici; sulle rimanenti aree del centro peninsulare ampie velature medio-alte; dal primo pomeriggio tendenza ad estensione della nuvolosita’ e della fenomenologia anche alle aree adriatiche, con un’intensificazione delle precipitazioni sul basso Lazio verso fine giornata; sulla Sardegna cielo molto nuvoloso con rovesci e temporali sul settore occidentale dell’isola. Sud e Sicilia: copertura nuvolosa estesa e consistente sul versante tirrenico con piogge, locali rovesci o temporali, piu’ intensi sulla Campania occidentale; poche nubi altrove, che dal pomeriggio tenderanno ad aumentare significativamente con associati dei piovaschi. Temperature: minime in lieve aumento sulle regioni tirreniche centrali, senza variazioni di rilievo altrove; massime in tenue diminuzione sulla Pianura Padano-Veneta e sulla Liguria, pressoche’ stazionarie sulle restanti zone. Venti: da moderati a forti settentrionali sulla Liguria; moderati dai quadranti occidentali sulla Sardegna, con locali rinforzi; da deboli a moderati dai quadranti meridionali sul restante centro-sud, con locali rinforzi sulla Puglia; deboli dai quadranti settentrionali sul rimanente nord con rinforzi da nord-est su triestino. Mari: da molto mossi ad agitati il Mare ed il Canale di Sardegna, il Tirreno centro-settentrionale, il medio Adriatico; molto mossi il Mar Ligure, il restante Tirreno, l’alto e basso Adriatico; da mosso a molto mosso lo Ionio; mosso lo Stretto di Sicilia; moto ondoso in aumento un po’ ovunque.

Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, Lunedi’ 14 gennaio. Nord: molte nubi con deboli ma diffuse precipitazioni che risulteranno a carattere nevoso al di sopra dei 200-300 metri; dal pomeriggio si assistera’ ad un graduale miglioramento a partire dal Piemonte occidentale. Centro e Sardegna: cielo molto nuvoloso o coperto con piogge diffuse sulle regioni tirreniche con temporali sul basso Lazio in attenuazione pomeridiana; nuvolosita’ un po’ meno consistente sul versante Adriatico ma con locali piovaschi in riduzione dal pomeriggio. Sud e Sicilia: condizioni di spiccato maltempo sulle regioni occidentali con rovesci e temporali specialmente sulla Campania, Basilicata tirrenica e Calabria settentrionale; nuvolosita’ meno compatta interessera’ le altre regioni, con qualche locale innocuo rovescio. Temperature: minime in deciso rialzo al centro-sud, senza variazioni di rilievo al nord; massime in diminuzione sulla Sardegna, in lieve aumento su Piemonte e Puglia, pressoche’ stazionarie altrove. Venti: moderati meridionali sulla Puglia, occidentali sull’alta Sardegna, con locali rinforzi; deboli variabili al nord, dai quadranti meridionali altrove con locali rinforzi su Calabria , Sicilia ionica ed aree costiere del medio e basso Adriatico. Mari: da molto mossi ad agitati il Mare di Sardegna ed il Ligure; il Tirreno e l’Adriatico con moto ondoso in attenuazione da molto mosso lo Ionio, da mosso a molto mosso lo Stretto di Sicilia.