Marte: prosegue il lavoro di ‘Curiosity, il rover della Nasa è pronto a trivellare il suolo marziano

MeteoWeb

Il robot mobile Curiosity, protagonista della missione americana su Marte, iniziera’ nei prossimi giorni a trivellare la superficie del pianeta rosso al fine di estrarre alcuni campioni di roccia utili a fare luce sulla presunta presenza di acqua. Lo ha annunciato oggi la Nasa nel corso di una conferenza stampa. La missione, con un budget di circa 2,5 miliardi di dollari, entra nella fase piu’ importante e rischiosa da quando Curiosity e’ atterrato sul pianeta rosso, il 6 agosto scorso. Il responsabile della missione Richard Cook, del Jet Propulsion Laboratory (Jpl) della Nasa, ha dichiarato ai giornalisti che questa ”sara’ la fase piu’ importante e critica della missione: nulla del genere e’ stato mai fatto su Marte”. Quasi un salto nel buio, come ha ammesso lo stesso Cook: ”Non sara’ possibile controllare l’interazione tra il trapano e la roccia. Non sara’ una sorpresa se qualche passaggio non andra’ esattamente come abbiamo pianificato inizialmente”. Alla roccia che verra’ esaminata e’ stato dato un nome, ”Jhon Klein”, in ricordo del precedente responsabile della missione Mars Science Laboratory, morto nel 2012. Una prova importante per la Nasa, in linea con quanto promesso dal presidente Usa Barack Obama, convinto di poter far atterrare umani sul pianeta rosso entro il 2030.