Messico: torna la quiete ai piedi del Volcan de Colima dopo un’intensa eruzione

MeteoWeb
Credit: Colima Volcano Observatory, 2007

Intense esplosioni stanno interessando da ieri il Volcan de Colima, in Messico, uno dei più attivi stratovulcani dell’America centrale e potenzialmente tra i più pericolosi. Circa 48 ore fa, degli alpinisti sono rimasti sorpresi dalle improvvise eruzioni, senza riportare alcuna coonseguenza. Dal 1585 si segnalano ben 30 episodi di una certa intensità, tra cui quelle realmente significative avvenute alla fine del 1990. Il complesso vulcanico del Colima si trova al limite occidentale della Fascia Vulcanica Trasversale, di cui fa parte. Si compone di due vulcani , il Volcan e il Nevado de Colima, dstanti 5 chilometri. Occasionali eruzioni esplosive, come quella documentata del 1913, hanno distrutto il vertice e causato un ripido e profondo cratere, che oggi ha raggiunto una profondità di 60 metri. Caratteristica della sua attività recente è l’emissione di lava viscosa e la formazione di duomi di lava. Nelle ultimissime ore l’atività sembra essersi placata.