Neve a Roma? La vera bufera è su twitter: si infiamma la polemica politica, ed è allerta per domani

MeteoWeb

Un nubifragio e un po’ di nevischio a Roma nord. Ma la bufera e’ su twitter con le schermaglie tra il sindaco Gianni Alemanno e il Pd. ”La sinistra porta sfiga, non nevica cretini”, replica il primo cittadino al Pd che osservava ”basta la pioggia a creare problemi e quando nevichera’?”. Intanto per i romani ore difficili dopo un nubifragio durato tutta la notte e proseguito in giornata. Il nevischio sul Gra e la pioggia hanno  provocato disagi al traffico in particolare in zona Cassia, in corso Francia e sulla Tangenziale Est. Al lavoro i vigili del fuoco della Capitale soprattutto per infiltrazioni d’acqua nei terrazzi. Il maltempo ha provocato ritardi anche nei voli all’aeroporto di Fiumicino. La neve ha fatto la sua comparsa alle porte di Roma imbiancando i Castelli Romani e il ghiaccio ha bloccato auto sulla via dei Laghi compreso un bus con a bordo bimbi che andavano a scuola. Neve anche nel resto della Regione come in Ciociaria, Viterbo e Valle dell’Aniene. La bufera pero’ si scatena su twitter. ”Sta nevicando. Alemanno s’e’ chiuso nello sgabuzzino col suo orsacchiotto, crede che è tutto un brutto sogno. Daje cor sale”, e’ stata la frase che ha scatenato un botta e risposta ironico.
”La vostra faziosità e’ atmosferica. Non nevica, cretini”, ha sbottato il sindaco Alemanno innescando uno scambio di ‘cinguettii’ piccati tra il popolo della rete e il primo cittadino. ”Dai ragazzi, non fate cosi’: l’inverno è ancora lungo, avrete altre possibilità ”, sdrammatizza Alemanno. Luigi Nieri, candidato alle primarie del centrosinistra per il Campidoglio ha spostato la polemica all’interno della campagna elettorale: ”Alemanno si sbaglia. La sinistra romana prega perchè non nevichi, visti i risultati catastrofici dello scorso anno”. Intanto, la protezione civile ha lanciato un’ulteriore allerta per le prossime ore. Domani la neve potrebbe arrivare ancor più vicino al centro cittadino, con fiocchi anche in città e accumuli nelle zone nord ed est della capitale. La macchina dell’amministrazione si e’ gia’ mossa per essere pronta in caso di peggioramento delle condizioni meteorologiche. Il sindaco stesso ha emanato un’ordinanza che prevede l’obbligo, dal momento in cui inizia la stagione a rischio, di incrementare le scorte di sale da spargere sulle strade contro la formazione del ghiaccio. Ne sono gia’ state distribuite 250 tonnellate ai Municipi e alle organizzazioni di volontariato. Altre 210 tonnellate sono pronte per il dipartimento Grande viabilita’ mentre ne stanno arrivando altre 1.000 che verranno stoccate nei depositi della Protezione civile romana.