Neve e gelo in Giappone: 2 morti e 1.500 feriti

MeteoWeb

E’ salito a 2 morti e 1.569 feriti il bilancio della terribile nevicata che ha sepolto quasi tutto il Giappone, paralizzando trasporti aerei e di terra e provocando vari incidenti. Nella regione di Tokyo – secondo quanto riferito dall’emittente pubblica Nhk – numerose auto e pedoni, poco abituati a un clima così poco clemente, sono stati sorpresi dalle intense nevicate. Un uomo di 71 anni è morto nella provincia centrale di Nagano, mentre spalava la neve davanti casa, un altro, 66 anni, dopo avere sbandato con la tua moto. Sono più di 5.500 gli incidenti stradali che si sono prodotti tra ieri e oggi a causa del maltempo. Le autorità hanno dovuto sospendere i collegamenti ferroviari e chiudere le autostrade. Paralizzato anche il traffico aereo, con circa 700 voli interni e qualche collegamento internazionale annullato; più di 100mila i passeggeri rimasti a terra. Oggi i treni hanno ripreso a circolare quasi normalmente, come anche i voli interni. La neve cade quasi tutti gli inverni nella megalopoli di Tokyo, ma non lasciando un manto di 10-15 centimetri tra il centro e la periferia. In cambio, nel centro, nord e ovest del paese cadono durante gran parte della stagione fredda diverse decine di centimetri di neve.