Previsioni Meteo: al centro/nord weekend primaverile, ma in settimana peggiora

MeteoWeb

Sole, temperature primaverili, venti di maestrale e tramontana saranno gli ingredienti principali della giornata di oggi. L`anticiclone dell`Epifania porta tempo stabile e temperature al di sopra delle medie, soprattutto al Nordovest, con valori fino a 18-20 gradi nelle vallate alpine e nelle zone pedemontane di Lombardia, Piemonte e Val d`Aosta. Ma da mercoledì peggiora, giovedì arriverà una nuova perturbazione atlantica e venerdì attese correnti fredde, con uno sbalzo anche di 10 gradi. E’ il quadro meteo tracciato dal centro Epson. Oggi, soprattutto al Nordovest, si raggiungeranno temperature tipiche di marzo-aprile, complici anche i venti di Foehn, che interesseranno le valli alpine e le zone pedemontane. Di solito la prima decade di gennaio è uno dei periodi più freddi dell`anno. Ecco alcune delle massime previste: al Nordovest Torino 17 gradi, Milano 16 gradi, Cuneo 20 gradi, Aosta 18 gradi. In pianura le temperature saranno di 10-12 gradi sopra le medie del periodo, in montagna la differenza con la norma di stagione sarà anche di 15 gradi. Ad esempio Venezia 12 gradi, Trieste 15 gradi, Firenze 12 gradi, Roma 15 gradi, Ancona 12 gradi, Pescara 15 gradi, Napoli 16 gradi, Catania 18 gradi, Cagliari 16 gradi. Al Sud soffieranno venti di Tramontana e di Maestrale che attenueranno la sensazione di tepore. Il tempo bello prevarrà anche nella prima parte della prossima settimana: solo lunedì temporaneo aumento delle nubi (ma con poche piogge) sulle regioni adriatiche, lambite da una perturbazione che scivolerà sui Balcani. Poi giovedì nuvole su gran parte del Paese con qualche pioggia al Centrosud per il veloce passaggio di una perturbazione atlantica.
In particolare, oggi un po` di nuvole su Alpi Orientali, Liguria, Medio Adriatico e regioni meridionali, ma con poche piogge che nel corso della giornata bagneranno a tratti solo Puglia e Calabria. Prevalenza di cielo sereno sul resto d`Italia. Un po` di nuvole basse anche su Toscana e Umbria. Temperature massime al di sopra delle medie stagionali e, in molte zone, praticamente primaverili, con valori in generale compresi fra 10 e 20 gradi. Ventoso sulle Alpi per venti di Foehn e al Sud e Isole per venti di Maestrale. Domenica prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso, con appena qualche nuvola innocua in più sulle regioni del versante adriatico. Al mattino qualche nebbia in rapido dissolvimento su Valpadana Orientale e valli del Centro. Temperature massime quasi ovunque in leggero calo, ma comunque ancora in generale al di sopra della norma. Ventoso al Sud per venti di Tramontana, con raffiche 50-60 Km/h tra basso Adriatico e Golfo di Taranto.
Ma il tempo peggiora da mercoledì. Anche l`inizio della prossima settimana sarà all`insegna del tempo stabile, ma non mancheranno nuvole basse e nebbie, soprattutto in Val Padana e nelle valli del centro. Lunedì qualche debole pioggia potrebbe interessare la Puglia e la Calabria. Mercoledì avremo qualche debole precipitazione su Liguria e Toscana e da giovedì una nuova perturbazione atlantica porterà piogge su medio-Adriatico e Sud. Dopo un inizio di gennaio dal sapore primaverile, l`inverno tornerà ad alzare la voce. Da venerdì 11 gennaio sembra molto probabile il ritorno di correnti fredde sul nostro Paese, che riporteranno le temperature nelle medie stagionali, con uno sbalzo anche di 10 gradi rispetto ai valori di questi giorni.