Previsioni Meteo, anche il Centro Epson conferma: “da sabato arriva il grande freddo”

MeteoWeb

L`Epifania ha portato via le feste, ma non il clima mite. La settimana comincia così all`insegna del tempo generalmente stabile, ma finirà con un dirompente ritorno d`inverno. Da sabato – secondo le previsioni degli esperti di Epson meteo – gelide correnti torneranno ad affluire sulle nostre regioni. Tempo in prevalenza stabile in questa prima parte della settimana e temperature sopra la media in molte regioni del Centronord (tranne nelle zone più nebbiose), anche se non mancherà della nuvolosità sul medio Adriatico e al Sud a causa di correnti di aria fredda che dai Balcani riescono a lambire anche la nostra Penisola, portando venti di Maestrale e Tramontana al Sud. Oggi moderata nuvolosità su Abruzzo, Molise, Sud e Isole, con qualche debole pioggia solo in Molise, Calabria e Sicilia nord-orientale. Nebbie diffuse e anche fitte a inizio giornata in Valpadana e al Centro, più persistenti su coste venete, Emilia Romagna e valli di Umbria e Toscana. Tempo più soleggiato nel resto del Centronord e in Campania. In serata tornano a formarsi le nebbie. Temperature in lieve calo al Nord e sul versante adriatico. Venti di Maestrale in rinforzo al Sud e nei canali delle isole, più intensi in Puglia.
Dopo i valori oltre le medie stagionali registrati nello scorso fine settimana, le temperature subiranno un drastico calo al Nordovest. I valori scenderanno soprattutto a causa delle nuvole basse nebbie. Domani a Torino si passerà dai 17 gradi di sabato ai 5 gradi. A Milano la colonnina di mercurio scenderà dai 15 gradi di sabato ai 6 gradi. Ad Aosta lo sbalzo sarà addirittura di 10 gradi, si passa dai 20 ai 10 gradi. A Bolzano si passa dai 17 ai 10 gradi. Dalla fine di mercoledì avremo qualche debole pioviggine tra Liguria e Toscana, primi effetti di una nuova perturbazione atlantica, la numero 2 di gennaio, che giovedì porterà nuvole in gran parte del paese con deboli piogge al Centrosud. Dopo un inizio di gennaio dal sapore primaverile, l`inverno tornerà ad alzare la voce. La perturbazione numero 2 sarà seguita da correnti fredde che nel prossimo weekend riporteranno un clima più invernale sull`Italia con un crollo termico anche di 10 gradi rispetto ai valori eccezionalmente elevati di questo fine settimana. Le temperature torneranno così in linea con le medie stagionali se non leggermente al di sotto, ma si tratterà di un freddo comunque nella norma. Quella del 14 gennaio sarà una settimana decisamente fredda per l`irruzione di aria gelida in arrivo dall`Artico, con possibile ritorno della neve a bassa quota al Centronord. Per oggi permane un rischio di valanghe da debole (tipo 1) a marcato (tipo 3). L`allerta più alta riguarda le Alpi centro orientali. Si raccomanda la massima attenzione a chi pratica sci fuori pista e attività di alpinismo.