Previsioni Meteo, dal weekend si scatena l’inverno: freddo e tanta neve su gran parte d’Italia!

    /
    MeteoWeb

    L’inverno ha tutta l’intenzione di fare sul serio, portando freddo e soprattutto tanta neve sull’Italia nei prossimi giorni, a partire dal weekend e poi ancora di più la prossima settimana. Nell’attesa che, dopo il 20, nella terza decade del mese, arrivi anche il grande gelo. Sì, perchè quello che succederà nei prossimi giorni e nello specifico tra domenica 13 e venerdì 18, sarà – di fatto – il ritorno del maltempo con due o forse anche tre perturbazioni che porteranno abbondanti precipitazioni sull’Italia, accompagnate da un calo termico di qualche grado ma non poi così tanto trascendentale. La neve cadrà abbondante su tutti i rilievi del Paese, e forse anche in pianura Padana ma solo al nord/ovest, mentre altrove si poserà al suolo soltanto a partire dalle colline.
    Per il grande gelo, quello che può spingere la neve fin su coste e pianure come sta accadendo in queste ore tra Grecia e Turchia, bisognerà ancora aspettare, ma intanto la stagione entrerà nel vivo con forti piogge e temporali nelle zone pianeggianti e costiere, tanti fenomeni estremi (venti impetuosi e mareggiate) e, lo ripetiamo, molta neve sui rilievi, anche a bassa quota. E non dimentichiamoci di menzionare il peggioramento che avremo a breve, tra giovedì 10 e venerdì 11 gennaio: sarà la “perturbazione n°2” di questo gennaio fin qui abbastanza monotono, e porterà piogge sparse soprattutto nelle Regioni del centro con nevicate sui rilievi dai 1.000 metri in su. Attenzione, proprio venerdì, ai forti venti di maestrale che soffieranno con raffiche fino a oltre 100km/h rendendo i mari molto mossi soprattutto nei bacini più occidentali del nostro Paese.
    Sarà un piccolo antipasto della “perturbazione n°3“, che domenica 13 porterà – appunto – la neve in pianura al nord/ovest e, copiosa, sui rilievi alpini e appenninici, con forti piogge e temporali in tutte le Regioni tirreniche e abbondanti accumuli nivometrici sulle dorsali appenniniche centrali esposte a ovest. Tra lunedì 14 e venerdì 18 avremo un’altra o forse altre due perturbazioni che porteranno forte maltempo anche al centro/sud e abbondanti nevicate su tutti gli Appennini, fino a bassa quota.
    E intanto continuano le grandi manovre che a lungo termine spingeranno il gelo più intenso proprio sul Mediterraneo centrale, e molto probabilmente sull’Italia. Ne parleremo in modo più approfondito nei prossimi aggiornamenti, anche se adesso inizia ad esserci molta carne al fuoco già a breve/medio termine e da domani entreremo meglio nel dettaglio della perturbazione che domenica porterà la neve in pianura al nord/ovest e forti nubifragi sulle Regioni centrali, con copiose nevicate sui rilievi.