Previsioni Meteo: febbraio con ondate di gelo a ripetizione, l’anticiclone durerà solo pochi giorni

    /
    MeteoWeb

    Sta per arrivare l’anticiclone: mancano ormai solo poche ore e le condizioni del tempo miglioreranno anche al centro/sud, dove continua a piovere e lo farà ancora fino a domani, poi avremo una pausa mite e soleggiata (eccezion fatta per nebbie, foschie e nubi basse comunque molto diffuse come in ogni anticiclone invernale) che durerà qualche giorno, fino al weekend. Quando l’inverno tornerà a ruggire. Quest’anno la possibilità che a febbraio potremo avere molte ondate di gelo e neve, già accennata giorni fa proprio qui, si fa insistentemente strada negli aggiornamenti previsionali dei modelli. All’inizio di febbraio, dopo la sfuriata mite attesa nei prossimi giorni, l’Anticiclone delle Azzorre arretrerà notevolmente, consentendo ad un primo impulso freddo, il meno intenso e duraturo della serie, di portarsi dalla Francia fin sull’Italia.
    Sarà un’altra perturbazione atlantica che, tra il weekend e l’inizio della prossima settimana riporterà il maltempo su tutt’Italia, con nevicate fin a quote molto basse al nord e piogge abbondanti al centro/sud, dove nevicherà copiosamente sui rilievi appenninici. L’Anticiclone non proverà poi a riprendersi il terreno perso, ma questo primo tentativo si perderà nel nulla, mancando una adeguata alimentazione e un blocco ad Est per fermare lo scorrere della massa d’aria, che verrà riassorbita prontamente. Il secondo affondo sarà più importante e darà luogo intorno a giovedì 7 a una importante ciclogenesi proprio sull’Italia, come evidente dall’immagine a corredo. Altra aria gelida arriverebbe tra il 9 e il 10 febbraio ad interessare molto più direttamente il fianco Adriatico, poi sembra che intorno al 13 possa organizzarsi un’altra discesa fredda, che, con un anticiclone in via di risalita fin sull’Islanda e visto il collegamento della struttura al nocciolo gelido visto sulla Scandinavia, potrebbe portare un’altra ondata di gelo, retrogrado, sul nostro Paese. Ad ogni modo dal 10 febbraio le proiezioni delle temperature non lasciano dubbi circa al trend di freddo duraturo e intenso che almeno al Nord porterà neve alla prima occasione, ma probabilmente con sorprese anche in molte altre zone pianeggianti questa volta estesamente e senza dubbi.

    C’è ancora tempo, continuate a seguirci.