Previsioni Meteo: il bollettino dell’aeronautica militare e le mappe ECMWF con tutti i dettagli fino al 2 febbraio

    /
    MeteoWeb

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: residua e locale instabilita’ interessa parte del Sud; sul resto del Paese sono presenti condizioni di stabilita’ atmosferica, ma in rapido peggioramento per il veloce movimento verso est di una perturbazione atlantica attualmente estesa dal Mare del Nord fino alla Penisola Iberica e che con la sua parte centrosettentrionale si avvicina velocemente alle nostre regioni nordoccidentali . Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: iniziali velature anche spesse ed estese su tutte le regioni, con locali foschie anche dense sulle pianure ma con nuvolosita’ in generale e rapido aumento ad iniziare da ovest e con prime locali precipitazioni in serata su Liguria, Piemonte meridionale e settore alpino occidentale: i fenomeni tenderanno a divenire sparsi durante la notte su Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta e si estenderanno gradualmente anche a Lombardia, Appennino Emiliano-Romagnolo e settore occidentale dell’Emilia-Romagna, con quota neve in calo durante la notte fino intorno 700 metri su Liguria ed Appennino Emiliano-Romagnolo, fino a quote molto basse e localmente anche in pianura su Piemonte, Lombardia e settore ovest dell’Emilia-Romagna.
    Centro e Sardegna: sulla Sardegna inizialmente si avranno addensamenti anche intensi sul settore centroccidentale mentre le coste orientali vedranno ampie schiarite, in attesa di un nuovo e generale aumento della nuvolosita’ che, dalla sera, dara’ luogo ad isolate precipitazioni sul settore occidentale ma che si intensificheranno durante la notte estendendosi anche al resto dell’isola; sul centro peninsulare iniziali e prevalenti schiarite, salvo locali addensamenti sulle coste adriatiche e modeste velature in transito sulle restanti aree ma che tenderanno ad ispessirsi gradualmente; dalla sera nubi in ulteriore generale intensificazione ad iniziare da ovest, con precipitazioni da isolate a sparse, tra notte e primo mattino, ad eccezione dell’Abruzzo: quota neve a partire da circa 800 metri su Toscana e Marche.
    Sud e Sicilia: residua nuvolosita’ interessera’ nel pomeriggio il Molise, la Puglia, la Basilicata, la Campania orientale, i settori nord e sud della Calabria e quelli tirrenici e ionici della siclia, con isolate piogge o brevi rovesci su Sicilia e Calabria meridionale ed in successivo miglioramento, mentre ampie schiarite interesseranno le Restanti aree: durante la notte ed il mattino nuovo aumento della nuvolosita’ medio-alta su tutte le regioni occidentali. Temperature: massime senza variazioni di rilievo; minime in generale aumento, specie al Centronord. Venti: moderati settentrionali su Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia in attenuazione e rotazione dai quadranti occidentali; deboli variabili sul resto d’Italia, con residui rinforzi nel primo pomeriggio su Marche ed Abruzzo, da nord, e sulla Sardegna, da ovest: graduale rotazione dai quadranti meridionali o da sud-ovest ed in moderata intensificazione sulle regioni centrali e sulla Liguria di Levante, dai quadranti orientali sul resto del Nord con locali rinforzi sulla Liguria di Ponente. Mari: molto mossi mare e Canale di Sardegna, Stretto di Sicilia e Ionio, con moto ondoso in attenuazione su quest’ultimi due; poco mossi i settori nord di Adriatico e Tirreno, con moto ondoso in aumento sull’alto Tirreno; mossi i restanti mari, con moto ondoso in attenuazione su Medio-Basso Adriatico.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, lunedì 28 gennaio 2013. Nord: nelle prime ore del giorno cielo coperto su tutto il Settentrione con precipitazioni diffuse e con quota della neve attorno ai 2-400 metri; neve o pioggia mista a neve anche a quote di pianura tra Basso Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna occidentale ed entroterra veneto e friulano. Dalla tarda mattina rapido miglioramento ad iniziare da Piemonte, Valle d’Aosta e ponente ligure; quota della neve in progressivo aumento sul Nordest, con fenomeni che tenderanno a cessare del tutto nel corso del pomeriggio, salvo residue piogge serali sulla Romagna. Foschie dense e nebbie anche diffuse in arrivo dalla sera in Pianura Padana. Centro e Sardegna: molte nubi e piogge diffuse da deboli a moderate sia sull’isola che sul centro peninsulare. Neve sull’Appennino settentrionale a quote intorno agli 800 metri e su quello centrale intorno ai 1.000 metri; miglioramento su Toscana e Umbria occidentale nel corso del pomeriggio, con fenomeni che pur attenuandosi, continueranno a persistere sul resto del Centro e sull’isola fino a tarda sera.
    Sud e Sicilia: cielo velato gia’ dal mattino, con nuvolosita’ che si fara’ via via Piu’ consistente ad iniziare dalla Campania e dalla Sicilia occidentale, dove le prime piogge arriveranno nella tarda mattinata, per estendersi poi a tutto il Meridione nel corso del pomeriggio. Quota della neve sull’Appennino meridionale intorno ai 1.200-1.400 metri. Temperature: minime in generale aumento, specie sulla Sardegna e sulle regioni del versante tirrenico, massime senza variazioni di rilievo al Centronord e in aumento sul Meridione. Venti: deboli variabili al Nord, ma con tendenza a rinforzare dai quadranti settentrionali sulla Liguria, sulle coste dell’Alto Adriatico e, dal pomeriggio, anche nelle vallate alpine centroccidentali, inizialmente deboli o moderati dai quadranti meridionali sul resto del Paese ma con tendenza a rinforzare. Dal pomeriggio, rapida rotazione da nord-ovest e intensificazione sulla Sardegna. Nella serata, rotazione da nord-est sulle regioni centrali, da ovest sulla Sicilia e da est sul Meridione peninsulare, con generale tendenza a rinforzare. Mari: molto mossi con moto ondoso in rapido aumento fino a condizioni di mare molto agitato o grosso il Mare e Canale di Sardegna; mossi o molto mossi il Mar Ligure, il Tirreno e lo Stretto di Sicilia, con moto ondoso in aumento sul settore ovest del Tirreno e sullo Stretto di Sicilia nel pomeriggio e nella serata; da poco mossi a localmente mossi l’Adriatico e lo Ionio.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Martedi’ 29 gennaio. Nord: tempo stabile, ma con annuvolamenti sui versanti nord delle Alpi e velature sul resto del settentrione, con queste ultime che tenderanno a scorrere su delle nebbie piuttosto diffuse in Pianura Padana e su nubi basse provenienti dal mare sulle coste liguri, Venete e romagnole. Centro e Sardegna: nubi irregolari sulla Sardegna, senza piogge e con tendenza a schiarite. Nuvolosita’ a tratti ancora compatta su Marche, Abruzzo e Basso Lazio, con qualche residua pioggia al primo mattino ma con rapida tendenza al miglioramento. Nubi scarse o del tutto assenti Sul resto del centro. Foschie dense e nebbie in banchi nelle valli e Sulle zone pianeggianti nelle prime ore del giorno. Sud e Sicilia: nuvolosita’ irregolare a tratti intensa sul Meridione, specie sul settore ionico, sulla Puglia e sul Molise, con deboli piogge che tenderanno ad estinguersi nel corso della mattinata e lasceranno il posto ad ampie aperture che si consolideranno su tutto il Meridione Per fine giornata.
    Temperature: minime senza variazioni di rilievo al Centronord, salvo diminuzione piu’ marcata sulla Sardegna e in generale aumento al Sud; massime in generale aumento, con riscaldamento piu’ marcato sulle zone alpine. Venti: generalmente deboli variabili al Nord, con qualche rinforzo da Settentrione nelle vallate alpine centrorientali e da ovest in Pianura Padana, specie alla foce del Po; moderati dai quadranti settentrionali sul resto del Paese, con Rinforzi al mattino sulla Sardegna e sulla Sicilia occidentale e nel pomeriggio e nella serata sulla Puglia salentina e sulla Calabria Ionica. Mari: agitati il Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia ma con moto ondoso in attenuazione; molto mossi il Mar di Sardegna, il Basso Tirreno e lo Ionio meridionale; da poco mossi a mossi tutti gli altri mari, con moto ondoso in aumento sullo Ionio settentrionale e sull’Adriatico meridionale. Mercoledi’ 30 gennaio. Tempo stabile su tutto il Paese, pur con qualche velatura in rapido transito e con nebbie estese sulle zone pianeggianti del Nord e nelle valli del Centrosud. Temperature in aumento, venti deboli o moderati dai quadranti occidentali e mari da poco mossi a mossi. Giovedi’ 31 gennaio. Ancora stabilita’ e ancora nebbie diffuse al Nord e nelle valli del Centrosud. Temperature stazionarie o in ulteriore lieve aumento. Venti generalmente deboli variabili, salvo rinforzi dai quadranti settentrionali sulla Sicilia e sulla Puglia e mari da poco mossi a mossi. Venerdi’ 1 e sabato 2 febbraio. Ancora stabile ma con nubi in aumento al nord per venerdi’. Per sabato piogge in arrivo sul Settentrione e nubi in transito al Centrosud.