Previsioni Meteo, le mappe e i dettagli dell’aeronautica militare: sarà una settimana di

    /
    MeteoWeb

    Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: un sistema nuvoloso proveniente dall’Atlantico sta interessando, con piogge e rovesci, il nostro paese; le precipitazioni saranno di forte intensita’ ed a prevalente carattere temporalesco su Toscana e Lazio, dalla sera anche sulla Campania. Tempo previsto fino alle 7 di domani. Nord: locali schiarite su Valle d’Aosta e zone montuose del Piemonte, molto nuvoloso in genere sulle altre aree del nord, con precipitazioni sparse che assumeranno carattere nevoso a quote collinari intorno ai 300-500 metri e sull’Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia anche in pianura ma di debole entita’; dal primo pomeriggio graduale attenuazione dei fenomeni a partire dal settore occidentale in estensione a tutto il settentrione. Centro e Sardegna: ancora rovesci diffusi sull’Umbria, localmente intensi, ma con tendenza a variabilita’; molte nubi sul resto del centro con locali piogge o rovesci con tendenza ad attenuazione delle nubi e dei fenomeni verso sera, ma con piogge che ritorneranno sull’alta Toscana durante la notte.
    Sud e Sicilia: precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o di isolato temporale e localmente forti sulla Campania e sull’alta Calabria; variabilita’ sul resto del meridione con locali piogge o rovesci sul Salento, coste joniche della Calabria e della Sicilia occidentale. Temperature: in lieve aumento le massime al centro e al sud; in diminuzione sulla Sardegna; minime in calo al centro. Venti: moderati meridionali al centro-sud con rinforzi di vento forte sulla Puglia, localmente sulla Campania e sulla Sardegna; deboli variabili al settentrione. Mari: localmente molto agitato il basso Adriatico; agitato il mare di Sardegna; molto mossi i restanti bacini.

    Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, martedì 15 gennaio. Nord: ancora un po’ di pioggia e nevicate a quote collinari tra Liguria e basso Piemonte ma in rapida attenuazione; la nuvolosita’ si presentera’ un po’ piu’ diffusa tra Emilia Romagna, Lombardia e Triveneto con precipitazioni sparse, nevose intorno ai 200-400 metri e localmente anche in pianura, ma con tendenza a miglioramento a partire dalla ore serali; dal pomeriggio un nuovo peggioramento atteso tra Liguria, settore occidentale di Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte apportera’ precipitazioni che si manifesteranno sotto forma nevosa sempre a partire da 200-400 ma con tendenza a presentarsi localmente sulle zone pianeggianti tra Emilia e Lombardia dalla notte. Centro e Sardegna: condizioni all’insegna della variabilita’, ma con addensamenti un po’ piu’ consistenti tra Toscana, Lazio ed Umbria che apporteranno piogge sparse fino al primo pomeriggio, poi tempo in miglioramento; sulle restanti regioni peninsulari assenza di fenomeni significativi in un contesto che vedra’ nubi alternarsi ad ampie schiarite; sulla Sardegna il tempo peggiorera’ dal primo pomeriggio e si manifestera’ sotto forma di piogge o rovesci sparsi che dalle aree piu’ occidentali si estenderanno all’intera isola.
    Sud e Sicilia: nuvolosita’ abbastanza diffusa un po’ su tutte le regioni con piogge e rovesci sparsi su Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia e Puglia salentina; i fenomeni potranno assumere anche carattere di temporale tra le aree joniche di Calabria e Salento; parziale attenuazione dei fenomeni sulla Sicilia e sulle zone interne peninsulari dal tardo pomeriggio. Temperature: stazionarie sulle regioni settentrionali ed in diminuzione al centro-sud. Venti: deboli o moderati dai quadranti occidentali al centro-sud, in decisa intensificazione sulla Sardegna e sulla Sicilia occidentale; deboli dai quadranti settentrionali al nord. Mari: da molto mossi ad agitati il mare di Sardegna, lo Jonio ed il basso Adriatico; da mossi a molto mossi i restanti bacini con moto ondoso in aumento su Tirreno e stretto di Sicilia.

    Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Mercoledi’ 16 gennaio Nord: miglioramento atteso su tutte le regioni nel corso della mattinata in attesa di un nuovo peggioramento dal pomeriggio ad iniziare dalla Liguria; verso sera le nubi e le precipitazioni interesseranno anche basso Piemonte, Emilia Romagna, parte meridionale della Lombardia e l’intero Triveneto; i fenomeni assumeranno carattere nevoso sempre a partire da 200-400 metri ma localmente potranno presentarsi a quote pianeggianti tra Piemonte, Lombardia ed Emilia. Centro e Sardegna: precipitazioni sparse al mattino tra Toscana, Lazio ed Abruzzo con quota neve intorno a 800-1000 metri; migliora in tarda mattinata per poi peggiorare nuovamente nel pomeriggio ad iniziare dalla Toscana; i fenomeni dalla sera diverranno sempre piu’ diffusi interessando tutte le regioni peninsulari e la Sardegna con la quota neve che tendera’ ad abbassarsi fino a 600 metri. Sud e Sicilia: condizioni all’insegna della estrema variabilita’ con piogge e rovesci ancora sui settori tirrenici e sul Salento; dopo un temporaneo miglioramento si assitera’ all’arrivo di nuove nubi dalla sera con nuove precipitazioni in nottata tra Sicilia, Campania ed aree tirreniche di Basilicata e Calabria. Temperature: in generale lieve diminuzione a parte la Sardegna dove tenderanno invece ad aumentare. Venti: da moderati a forti occidentali tra Sardegna, Sicilia e regioni centro-meridionali; moderati sud-occidentali tra Liguria e Toscana; di provenienza settentrionale sul resto del nord con rinforzi sul Triveneto. Mari: in genere agitati i bacini centromeridionali; da mossi a molto mossi i rimanenti mari.
    Giovedi’ 17 gennaio Molte nubi e precipitazioni nevose anche a quote pianeggianti attese al nord specie tra Liguria e Triveneto ma con tempo in deciso miglioramento durante la seconda parte della giornata; il maltempo raggiungera’ dal pomeriggio le regioni centrali sotto forma di nuvolosita’ diffusa, abbassamento delle temperature e precipitazioni nevose a quote intorno ai 200-300 metri dalla notte; il maltempo al sud sara’ ancora sotto forma di piogge o rovesci anche diffusi e solo nella notte si assistera’ a nevicate intorno ai 300-400 metri, specie sulla Campania; le nevicate sulle altre zone saranno a quote piu’ elevate (600-800 metri). Venerdi’ 18 gennaio Tempo abbastanza stabile al nord con ampie schiarite e condizioni che tendono a migliorare dapprima al centro e poi al sud nonostante il maltempo della prima parte della giornata. Sabato 19 e domenica 20 gennaio Nuovo peggioramento che interessera’ tutte le regioni centrali e meridionali e piu’ marginalmente le aree comprese tra Liguria e Triveneto; domenica condizioni piu’ stabili al nord pur con nevicate al mattino tra basso Veneto e Romagna e graduale miglioramento al centro-sud dal pomeriggio.