Previsioni Meteo Roma, neve attesa nella notte: tutto pronto per un’eventuale emergenza

MeteoWeb

Torna il rischio neve a Roma. Ma questa volta di notte. La ‘leggenda metropolitana’ come tre giorni fa l’aveva definita il sindaco Gianni Alemanno potrebbe quindi diventare realta’ dalle 22 alle 4, soprattutto nelle zone nord e nord-est ad esclusione del litorale. E, memori della paralisi dello scorso anno, subito e’ partito il piano neve della Protezione civile del Campidoglio che prevede in ogni municipio una unita’ di crisi con presidi operativi davanti alle scuole, che comunque rimarranno aperte, agli ospedali e agli ingressi delle metropolitane, aperte per ospitare i senza tetto. Ai municipi e alle strutture operative sono state gia’ distribuite 500 tonnellate di sale naturale, mentre altre 1000 tonnellate sono state stoccate oggi nei depositi della Protezione civile. Anche l’Anas ha disposto un piano d’emergenza per il Gra e la Roma-Fiumicino. La neve a Roma sembra essere diventata una vera ‘battaglia’ politica tra il sindaco e l’opposizione con tanto di scambio di twitter ‘glaciali’. Proprio ieri Alemanno aveva twittato: ”La sinistra romana prega e porta sfiga perche’ nevichi. Non nevica, cretini. Dai ragazzi, non fate cosi’ l’inverno e’ ancora lungo, avrete altre possibilita”’. E oggi il segretario del Pd di Roma Marco Miccoli ha rilanciato: ”Ora che la Protezione Civile ha diramato un bollettino in cui avvisa che anche a Roma e’ prevista per questa notte la neve cosa dira’ Alemanno? Che la Protezione Civile porta sfiga? Che sono dei cretini? E che alimentano leggende metropolitane?”.
Non vorrei che l’allarme della settimana scorsa lanciato da uno dei sindacati dei vigili urbani, sulla mancanza di indumenti e attrezzature adeguate in caso di neve a Roma sia rimasto inascoltato”, ha poi affermato Riccardo Agostini della direzione romana del Pd. ”Mentre ieri Alemanno su twitter ha dato dei ‘cretini’ e ‘faziosi’ a chi parlava dell’eventualita’ della neve a Roma, oggi la Protezione Civile di Roma Capitale parla di rischio neve con un ‘peggioramento dello scenario meteorologico rispetto alla giornata di ieri’. Il rischio c’e’ quindi, anche molto concreto. Mi auguro che il sindaco della Capitale, oltre a fare gli scongiuri sui social network, stavolta abbia deciso di attivarsi per tempo. I vigili urbani di Roma, infatti, hanno denunciato la mancanza di scarponi anti-neve, stivali per l’acqua, suole anti-scivolo per il ghiaccio, guanti e giacconi invernali impermeabili. L’amministrazione Capitolina ha provveduto o sta provvedendo a garantire ai suoi uomini e donne sul territorio quanto hanno chiesto? Spero di si’, altrimenti e’ il caso di farlo con la massima urgenza. Ne va della sicurezza di tutti: vigili e cittadini. Abbiamo ancora negli occhi lo scenario apocalittico dell’anno scorso causato dalla mancanza di mezzi e strumenti davanti a pochi centimetri di neve
Intanto in provincia di Roma, nel pomeriggio, ha cominciato a nevicare a Tolfa, Bracciano e Manziana creando disagi a molti automobilisti, neve anche nel resto della Regione, soprattutto nel viterbese e, di nuovo, nell’alta Ciociaria con punte di 70 centimetri e molte scuole chiuse. In serata forte nevicata nei comuni dell’alta Valle Aniene, in provincia di Roma, e nuovi disagi per gli automobilisti. I fiocchi sono caduti con una certa intensità in gran parte del comprensorio, specie nei comuni a più alta quota tra Affile, Arcinazzo Romano e gli Altipiani di Arcinazzo.