Profezia Maya: scoperto arsenale clandestino di una setta che pensava di sopravvivere all’apocalisse

MeteoWeb

Esplosivi, fucili automatici, archi e frecce ed armi bianche: una setta malese aveva accumulato un vero e proprio arsenale clandestino per sopravvivere al caos post-apocalittico che sarebbe seguito al 21 dicembre, ovvero la (presunta) fine del mondo secondo il calendario Maya. I membri della setta, circa una quarantina, erano convinti che il loro leader avesse dei poteri soprannaturali: il “guru”, un 46enne di cui non sono state rese note le generalità, è stato arrestato dalla polizia durante il raid che ha portato all scoperta dell’arsenale.