Terremoto di oggi pomeriggio, nessun danno in Toscana. Interrotta la ferrovia Lucca-Aulla

MeteoWeb

Le scosse di terremoto registrate oggi in Toscana non sembrano aver causato danni a cose o persone. Questo il risultato del sopralluogo dal quale e’ appena rientrato il responsabile della Protezione civile regionale della Regione Toscana che ha sorvolato le zone dell’epicentro con un elicottero della Polizia di Stato. La Sala operativa della protezione civile e’ allertata e sta monitorando la situazione, in contatto con tutte le province toscane.

IL SINDACO DI UNO DEI PAESI PIU’ VICINI ALL’EPICENTRO: “E’ ANDATA BENE” – Francesco Angelini, sindaco di Pieve Fosciana, il comune della Garfagnana indicato come epicentro del sisma delle 15,48 e’ tranquillo: “E’ andata bene – dice – stiamo effettuando i sopralluoghi del caso e non ci sono danni rilevanti, nonostante il terremoto sia stato forte”. Angelini, il sindaco che anche se eletto primo cittadino, non ha cessato il suo lavoro di maestro, racconta la sua esperienza: “Il primo pensiero e’ stato per i bimbi: che erano ancora a scuola sono stati bravissimi e si sono messi subito sotto i banchini. Una volta che li abbiamo portati fuori e i genitori sono venuti a prenderli, abbiamo iniziato a girare per tutte le frazioni per verificare se ci fossero stati danni”.  Intanto sono stati aperti le due sale operativa, quella comunale e quella intercomunale, che hanno sede nella cittadina dell’Alta Garfagnana: “Continua lo sciame sismico – dice Angelini – ma le scosse adesso sono piu’ lievi”. E, intanto, si guarda al domani: “Non penso sara’ necessario prendere provvedimenti come la chiusura delle scuole – dice il sindaco – perche’ domani qua non c’e’ scuola e, quindi, abbiamo di fronte a noi abbastanza tempo per effettuare tutte le verifiche del caso. Quindi, a meno che non arrivino indicazioni di carattere diverso, penso che le scuole continueranno regolarmente lunedi’ mattina”.

INTERROTTA LA FERROVIA LUCCA-AULLA – Chiusa in via cautelativa la linea ferroviaria Lucca-Aulla. Sono, infatti, in corso le verifiche strutturali a seguito della scossa delle 15,48, con epicentro Pieve Fosciana e la circolazione ferroviaria in Garfagnana e’ stata interrotta. “Si pensa che l’interruzione durera’ almeno due ore – spiega l’assessore provinciale alla Protezione civile Diego Santi – e serve per verificare che la linea ferroviaria sia integra”. Le persone che si trovavano sui treni in circolazione al momento della scossa sono state immediatamente assistite e saranno trasportate alle destinazioni attraverso un mezzo sostitutivo di pullman