Terremoto Giappone: nei superstiti alto rischio convulsioni

MeteoWeb
Il Giappone devastato dopo il terremoto e lo tsunami dell'11 marzo scorso

Tra le conseguenze del terremoto e dello tsunami che hanno colpito il Giappone due anni fa c’e’ stato anche un aumento degli episodi di convulsioni. Lo afferma uno studio del Sendai Medical Center pubblicato sulla rivista ‘Epilepsia’. I ricercatori hanno controllato le cartelle cliniche dell’ospedale di Kesennuma, citta’ devastata dallo tsunami, constatando che nelle otto settimane dopo il disastro 13 pazienti sono stati visitati per convulsioni, mentre nei due mesi precedenti ce ne era stato solo uno: “Lo stress associato con le situazioni di minaccia per la vita potrebbero aumentare il rischio di convulsioni – scrivono gli autori – anche se lo stress da solo non e’ sufficiente, c’e’ sempre qualche situazione neurologica preesistente”.