Terremoto, in Emilia Romagna alcune scuole hanno chiuso in anticipo ma non ci sono danni

MeteoWeb

Nei Comuni emiliani entro 20 chilometri dall’epicentro, in provincia di Lucca, della scossa avvertita nettamente questo pomeriggio, alcune scuole hanno deciso di interrompere in anticipo le lezioni, in via precauzionale. L’evacuazione e’ avvenuta a Ligonchio e Villa Minozzo nel reggiano e a Fiumalbo, Frassinoro e Pievepelago nel modenese. In queste zone, spiega la Regione, sono in corso tutte le verifiche, ma al momento non sono pervenute alla Protezione Civile regionale segnalazioni di danni a persone e cose. La Protezione Civile regionale e’ in costante contatto con Vigili del Fuoco, Province, Comuni dell’area interessata, Servizi della sanita’. Il volontariato di protezione civile e’ stato attivato per ogni evenienza. Il terremoto, che ha riportato la paura in Emilia, e’ stato di magnitudo 4.8 si e e’ verificato oggi alle ore 14.48 in Garfagnana, alla profondita’ 15,4 chilometri, in base ai dati dell’Ingv.