Torna ad eruttare il vulcano Tavurvur, in Papua Nuova Guinea

MeteoWeb
L'eruzione del Tavurvur - Credit: Youtube

Radio Nuova Zelanda riporta nuove eruzioni del Tavurvur, uno stratovulcano molto attivo nei pressi di Rabaul in Papua Nuova Guinea, nella provincia della Nuova Britannia Est. È un vulcano sorto all’interno della caldera di Rabaul, una formazione vulcanica antica e in parte sommersa, che ha formato sui suoi bordi vari nuovi coni vulcanici. Nella notte di Domenica i media locali riportano forti ruggiti, dopo un periodo di quiescenza che proseguiva dal mese di Agosto 2011.  Nel 1937, il Tavurvur, assieme a un altro vulcano attivo della caldera, eruttò provocando la morte di 507 persone e causando enormi danni alla città di Rabaul. Nel 1994 una nuova forte eruzione costrinse la popolazione della regione ad abbandonare completamente le città e a portare la capitale della regione a Kokopo. In quel frangente l’aeroporto di Rabaul fu completamente distrutto e ricostruito successivamente a Tokua. Seppur la sua nuova posizione fosse più sicura, è stato costretto a chiudere in molti frangenti a causa della caduta di cenere dovuta all’attività continua del vulcano. Il 7 Ottobre del 2006 una forte eruzione mandò in frantumi i vetri delle finestre poste a 12 chilometri di distanza, creando un pennacchio di cenere alto 18 chilometri nell’atmosfera. Fortunatamente i venti quel giorno soffiavano in direzione opposta alla città. Altre esplosioni si verificarono nel 2009 e nel 2011. L’utente komnairima ha registrato il seguente video durante l’ultima eruzione del 20 gennaio 2013.