Un resto di supernova osservato dal telescopio NuSTAR della NASA

MeteoWeb
Credit: NASA/JPL-Caltech/DSS

Una straordinaria immagine a raggi X della sonda NuStar (acronimo di Nuclear Spectroscopic Telescope Array) della NASA, ha catturato le conseguenze di una massiccia esplosione stellare con una risoluzione senza precedenti. L’oggetto in questione è Cassiopea-A, un resto di supernova situato a circa 11.000 anni luce dalla Terra, la cui luce della violenta esplosione – sostengono i ricercatori – ha raggiunto la Terra circa 300 anni fa. L’anello blu è costituito da alta energia di luce a raggi X, formatosi quando l’onda d’urto si è schiantata con le particelle vicine, raggiungendo quasi la velocità della luce. La nuova immagine fornisce una visione incredibilmente dettagliata della morte della stella. “Con la tecnologia precedente l’evento sarebbe apparso come un singolo punto”, ha affermato Fiona Harrison, astrofisico presso il California Institute of Technology di Pasadena. Nustar è una navicella lanciata lo scorso Giugno 2012 per sondare le regioni ad alta energia dell’universo, come i buchi neri e i resti di supernova. La sonda dovrebbe aiutare i ricercatori a comprendere meglio la formazione delle galassie e la crescita dei buchi neri.