Violenta tempesta devasta Spagna, Francia e Portogallo: è il ciclone che sta provocando anche il maltempo sull’Italia

    /
    MeteoWeb

    Una profondissima perturbazione di origine Atlantica sta devastando da ormai quasi 18 ore la penisola Iberica, su Spagna e Portogallo dove complessivamente tre persone sono morte e una decina sono rimaste ferite. Venti impetuosi hanno colpito soprattutto il Portogallo, con 125km/h di raffica massima a Cabo Carvoeiro, 114km/h a Porto e 97km/h a Lisbona. Forti venti anche in Spagna con 107km/h di raffica massima misurati a Gibilterra, 100km/h tondi tondi a Malaga, Rota e Badajoz. Questo profondo ciclone, oltre a provocare forte maltempo sulla penisola Iberica sta condizionando il tempo di tutt’Europa, con forti venti gelidi anche sulle isole Britanniche, sferzate da nevicate fin in pianura (Londra non supera i -1°C da tre giorni ed è imbiancata), e soprattuto in Francia, dove molte località sono letteralmente paralizzate da neve, gelo e forti venti. Anche il maltempo che sta colpendo l’Italia con la neve al nord/ovest, le nubi presenti ovunque e le piogge sparse al centro/nord, è figlia del fronte caldo prefrontale di questo profondissimo ciclone, che nelle prossime ore continuerà a muoversi lentamente verso levante.