Allerta meteo, forte maltempo in arrivo al Sud: il bollettino della protezione civile

MeteoWeb

In vista del peggioramento imminente che colpirà maggiormente le aree meridionali della nostra penisola, e di cui abbiamo ampiamente parlato nei precedenti articoli, pubblichiamo integralmente il bollettino d’allerta della protezione civile.

Il BOLLETTINO PER DOMANI, VENERDI’ 1 MARZO 2013

Precipitazioni:

  • diffuse e persistenti, con fenomeni che specie nella seconda parte della giornata assumeranno prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna centro-meridionale, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;
  • da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto della Sardegna, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
  • sparse dalla serata, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia centro-occidentale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati;
  • isolate sui settori tirrenici della Toscana e, dalla serata, sulla Sicilia orientale e sui settori meridionali e ionici della Calabria, con quantitativi cumulati deboli.

Visibilità: nelle ore notturne e mattutine, foschie dense o banchi di nebbia sulle zone pianeggianti del nord e nelle zone interne ed adriatiche del Centro. Temperature: senza variazioni significative.  Venti: forti o di burrasca sud-orientali, con raffiche di burrasca forte sulla Sardegna, tendenti a ruotare da nord-ovest sui settori settentrionali dell’isola e da ovest su quelli meridionali; forti sud-orientali con raffiche di burrasca o burrasca forte sulla Sicilia; tendenti a forti sud-orientali sulla Calabria ed a forti nord-orientali su Liguria e Toscana. Mari: agitati il Mare ed il Canale di Sardegna, il Tirreno meridionale e lo Stretto di Sicilia; da molto mosso ad agitato il Tirreno centrale; molto mossi lo Ionio ed il Mar Ligure settore di Ponente al largo.

Il BOLLETTINO PER DOPODOMANI, SABATO 2 MARZO 2013

Precipitazioni:

  • diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Calabria, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati, specie sui settori meridionali e ionici;
  • diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulle due isole maggiori, con quantitativi cumulati generalmente moderati, fino ad elevati sui settori orientali della Sardegna e sui settori settentrionali della Sicilia;
  • da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania meridionale, Basilicata e Puglia meridionale, con quantitativi cumulati moderati;
  • da isolate a sparse sui restanti settori della Campania e della Puglia e su Marche, Abruzzo, Lazio orientale e Molise, con quantitativi cumulati deboli, fino a puntualmente moderati su Abruzzo, Molise e Puglia.

Visibilità: nelle ore notturne e mattutine, foschie dense o banchi di nebbia sulle zone pianeggianti del nord. Temperature: senza variazioni significative.  Venti: forti o di burrasca dai quadranti orientali sulle regioni meridionali, tendenti a ruotare da Ponente sulla Sicilia, con raffiche di burrasca forte sui settori ionici peninsulari e sulla stessa Sicilia; inizialmente forti dai quadranti settentrionali sulla Sardegna, specie sui settori orientali, in attenuazione. Mari: da molto mossi ad agitati tutti i bacini.