Alto rischio valanghe sull’Appennino, il Sindaco di L’Aquila vieta i fuoripista

MeteoWeb

Il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, ha sancito, mediante ordinanza, il divieto permanente dell’esercizio del fuori pista nelle zone limitrofe o adiacenti alle piste da sci, a tutela dell’incolumita’ di coloro che utilizzano le piste stesse; il divieto della pratica del fuoripista o su terreno d’avventura in caso di precipitazioni nevose con presenza di manto nevoso fresco e per le successive 72 ore dalla precipitazione; il divieto della pratica del fuoripista o su terreno d’avventura quando il bollettino Meteomont stabilisce un grado di pericolo uguale o maggiore a 3, rinviando, in caso di grado di pericolo inferiore a 3, alle eventuali valutazioni della Commissione valanghe dello stesso Comune. Ai trasgressori dell’ordinanza sara’ comminata una sanzione da 25 a 500 euro, con ammissione al pagamento della stessa in misura ridotta di 50 euro entro 60 giorni dalla data di contestazione immediata o dalla notificazione degli estremi della violazione, ai sensi della legge 689/1981 e successive integrazioni e modificazioni. Avverso il provvedimento puo’ essere proposto ricorso al Tar dell’Aquila nel termine di 60 giorni dalla pubblicazione all’Albo; in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni.