Ambiente: la Terra è sempre più soffocata dalla plastica

MeteoWeb

Il pianeta rischia di essere ‘soffocato’ dalla plastica: entro il 2050 si aggiungeranno altri 33 miliardi di tonnellate di plastica, pari a una fila di camion per rifiuti lunga 800 volte la circonferenza della Terra. Il rischio di ‘soffocare’ l’ambiente puo’, secondo uno studio realizzata da ricercatori dell’Universita’ della California di Davis e pubblicato su Nature, essere ridotto notevolmente solo smaltendo la plastica come un rifiuto pericoloso. La dispersione di materie plastiche nell’ambiente e’ in grado di provocare enormi danni all’ambiente e di infiltrare sostanze chimiche tossiche all’interno delle catene alimentari, arrivando cosi’ all’uomo. Eppure in buona parte del mondo, tra cui l’Europa, la plastica e’ considerata legalmente un rifiuto ‘semplice’, al pari degli scarti alimentari. Nel solo 2012 sono state prodotte 280 milioni di tonnellate di plastica e di queste, solo meno della meta’ sono state riciclate o comunque trasportate in discarica. Proseguendo con questi ritmi, senza quindi trovare alternative o limitare la produzione della plastica, in meno di 40 anni saranno prodotto altre 33 miliardi di tonnellate di plastica: una quantita’ tale da riempire quasi 3 milioni di camion per la spazzatura. Se posti in fila, i veicoli farebbero 800 volte il giro del pianeta. ”Crediamo – ha spiegato Chelsea Rochman, una delle autrici dell’articolo – che se i paesi classificassero le plastiche piu’ dannose come pericolose, le agenzie per l’ambiente avrebbero maggiore capacita’ per ripristinare gli ambienti naturali compromessi dall’inquinamento di materie plastiche e evitarne l’accumulo”. Politiche piu’ restrittive nell’uso della plastica porterebbero, secondo i ricercatori, a incentivare la ricerca tecnologica per materiali piu’ evoluti ed ecologici. In questo modo sarebbe inoltre possibile ridurre la produzione prevista da 33 a sole 4 miliardi di tonnellate, evitando quindi di ‘soffocare’, almeno in parte, il pianeta con la plastica.