Arrivederci a 2012 DA14: l’asteroide ha ‘salutato la Terra’, proseguendo la sua traversata cosmica

MeteoWeb
Credit: NASA

Come da previsione l’asteroide 2012 DA14 ha “salutato” la Terra da una distanza molto ravvicinata in termini astronomici, continuando la sua traversata cosmica a 28.100 Km/h. Il passaggio ravvicinato è avvenuto intorno alle 20,40 (ora italiana) quando ha sorvolato l’Oceano Indiano orientale. E’ stata una occasione unica per osservare da vicino uno degli oggetti che orbitano nelle vicinanze della Terra, chiamati Neo (Near Earth Objects), altrimenti osservabili solo con costose missioni spaziali. La sua composizione non è infatti nota e solo con le osservazioni radar si potrà ottenere una stima più precisa delle dimensioni, forma e rotazione di questo sasso cosmico. Si è trattato di un passaggio da record in quanto il più vicino alla Terra mai previsto per un oggetto così grande. 2012 DA14 resterà nel sistema Terra-Luna per altre 33 ore, esattamente sino alle 13:00 (ora italiana) del 16 Febbraio. Il suo allontanamento è soltanto un “arrivederci”, dal momento che nel 2026 tornerà nei pressi della Terra, anche se ad una distanza meno importante. In tutto il mondo gli osservatori astronomici hanno seguito con i loro telescopi l’avvicinamento, il passaggio e l’allontanamento dell’asteroide visibile in alcune zone di Europa, Africa, Asia e soprattutto in Australia, dove a quest’ora comincia il nuovo giorno. Numerose sono state le iniziative organizzate in tutta Italia dall’Unione Astrofili Italiani (Uai), ”sia negli osservatori, sia all’aperto, lontano ovviamente da fonti di inquinamento luminose” spiega il presidente dell’Uai, Mario Di Sora. Molti i commenti ironici sui vari social network. “Siamo salvi” hanno esclamato vari utenti dopo le 20:40, mentre qualcun altro ha tirato davvero un lungo sospiro di sollievo. In realtà la sua traiettoria era stata studiata con precisione e gli scienziati avevano escluso una possibile collisione con la Terra. Ciò che è accaduto in mattinata sulla Russia, è frutto della coincidenza.