Clima: vorticosa corrente oceanica legata ai monsoni

MeteoWeb

Una delle correnti oceaniche piu’ ‘strane’ e’ quella che ogni estate si forma al largo delle coste della Somalia e che e’ chiamata ‘Great Whirl’. Si tratta di un vortice gigante che ruota in senso orario e che cambia le temperature della superficie del mare, influenzando l’umidita’ portata all’Asia dai venti monsonici. Gli scienziati dell’Universita’ di Miami hanno cercato di capire meglio come mai comparisse questa particolare corrente, che appariva connessa ai venti monsonici. Quello che hanno scoperto e’ che il Great Whirl e’ ancora piu’ strettamente legato ai monsoni, solo che lo e’ attraverso l’oceano e non l’atmosfera. A quanto si legge sul ‘Journal of Geophysical Research’, i giri vorticosi di questa corrente cominciano infatti quasi due mesi prima dell’arrivo dei venti. A innescarli sarebbero le cosiddette ‘onde di Rossby’ che agiscono ad aprile e che nell’Oceano Indiano sono legate ai monsoni dell’anno precedente.