Curiosità: uno starnuto…incredibile

MeteoWeb

Abbiamo appena parlato dell’arrivo del picco influenzale. In questo periodo, influenza o meno, si starnutisce in abbondanza. E naturalmente lo starnuto non è prerogativa dei malati di raffreddore o influenza, ma degli allergici o semplicemente segno del naturale meccanismo di difesa volto ad espellere sostanze irritanti dal tratto respiratorio superiore.

E’ un meccanismo complesso, che richiede un controllo di diversi muscoli in contemporanea ed avviene ovviamente in maniera involontaria. Per espellere con forza corpi estranei l’aria viene espulsa dai polmoni a una velocità straordinaria: fino a ben 350  Km/h! E’ per questo che si starnutisce chiudendo gli occhi: viene impedito al dotto lacrimale di entrare in comunicazione con la parte del naso cui è naturalmente collegato, altrimenti questa pressione potrebbe provocare danni irreparabili.

A proposito, è lo stesso motivo per il quale quando piangiamo molto ci soffiamo il naso: proprio questo collegamento tra dotto lacrimale e naso che fa scendere le lacrime fino al nostro naso.

E, sempre a proposito di starnuti…ricordatevi di mettervi le mani davanti alla bocca: ogni starnuto può liberare nell’aria, a metri di distanza, centinaia di milioni di virus…attenzione a non farvi trattare da untori!