E’ morto il cane Tommy, messaggi di affetto da tutto il mondo per il randagio che ha commosso la Puglia

MeteoWeb

Sono numerosissimi e arrivano da tutto il mondo i messaggi di affetto per Tommy, il cane di San Donaci (Brindisi) che per mesi ha continuato a cercare in chiesa la sua padrona, dopo i funerali, e che e’ morto ieri in una clinica del brindisino. Tante le richieste di amicizia e i post sulla bacheca di Maria Lochi (amministrata ora dal figlio che si e’ preso cura del meticcio di 13 anni negli ultimi giorni della sua vita), la donna scomparsa nello scorso novembre che in vita si era presa cura dei randagi di San Donaci, tra cui anche Tommy. ”Ciao Maria, ciao Tommy, ora siete insieme, correte felici” scrive Alessandra dalle Marche. Ma c’e’ anche chi pubblica una frase dal Peru’: ”Desde Per£ solo quiero decir que he llorado con la noticia, un amigo como Tommy es de los que la humanidad necesita tener par a aun creer en la vida y en las cosas hermosas que esta nos da” e anche dalla Spagna, oltre che da varie localita’ italiane. Sulla pagina ‘Amici per Tommy’, Sebastian Mapelli, il figlio di Maria Lochi lancia un appello: ”Sono sicuro che Maria sarebbe contentissima di vedere quante persone sono intorno a noi! Lei in vita ha combattuto con il cuore e con l’anima per far si’ che tutti i cani abbandonati come Tommy avessero momenti felici. Ora vi chiedo, per favore, di continuare tutti insieme la sua battaglia”.