Intenso scirocco sullo Ionio: registrate onde alte fino a 3.0-4.0 metri, moto ondoso in attenuazione da domani

MeteoWeb

Gli intensi venti di ostro e scirocco che continuano a spirare fra lo Ionio, il Canale d’Otranto e parte del basso Adriatico stanno contribuendo a rendere tali bacini da molto mossi ad agitati. Il moto ondoso sta raggiungendo il suo “clou” proprio in queste ore, con l’attivazione di una onda lunga importante, da Sud, caratterizzata da frangenti di forma sempre più allungata diretti verso le coste della Calabria ionica e del Salento, con qualche onda rifratta in avvicinamento sulle coste siciliane del messinese. In mare aperto, sull’alto Ionio, sono state misurate onde medie sui 2.5-3.0 metri, ma con “Run-Up” (massime altezze) che hanno oltrepassato persino i 4.0 metri nel tratto antistante le coste calabresi ed il Salento. Il moto ondoso comincerà a scadere gradualmente dalla prossima nottata, con il prolungamento dell’onda lunga, da Sud e S-SE, fino al primo pomeriggio di domani sui litorali della Calabria ionica e del Salento.