La sequenza radar preliminare dell’asteroide 2012 DA14 mostra una forma allungata e un asse di 40 metri

MeteoWeb
Credit: JPL - NASA

Poco prima del passaggio dell’asteroide 2012 DA14 si era fatto più volte riferimento alle osservazioni radar dell’oggetto da ottenere non appena si fosse allontanato dalla Terra. Gli scienziati della NASA hanno ottenuto una sequenza iniziale di immagini dal radiotelescopio di Goldstone, nel deserto del Mojave, ognuna delle quali composta da 72 fotogrammi da 320 secondi con una risoluzione di quattro metri per pixel. Le immagini coprono quasi otto ore e mostrano chiaramente un oggetto allungato. Le osservazioni, condotte dagli scienziati Lance Benner e Marina Brozovic del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, in California, suggeriscono che l’asteroide abbia un asse lungo circa 40 metri. Attraverso queste osservazioni è possibile studiare nei dettagli la dimensione di una roccia spaziale in transito, la sua forma, la sua rotazione, le caratteristiche superficiali, la sua rugosità e affinare i dettagli orbitali. Nelle ultime 72 ore sono state effettuate ulteriori osservazioni che saranno rese note nei prossimi giorni. Il programma Near-Earth Object, chiamato comunemente “spaceguard”, compie regolarmente osservazioni mirate a tracciare le orbite di oggetti che potrebbero rappresentare una minaccia per il nostro pianeta.

Embedded video from

NASA Jet Propulsion Laboratory California Institute of Technology