Le previsioni meteo e le mappe dell’aeronautica militare per oggi e domani: freddo e maltempo al centro/sud

    /
    MeteoWeb

    Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: correnti Nord-occidentali in quota fanno affluire sulle regioni centro-meridionali aria fredda ed instabile dall’Europa nord-occidentale; deboli condizioni di instabilita’ interessano le regioni settentrionali. Tempo previsto fino alle 24 di oggi. Nord: su tutte le regioni nuvolosita’ piu’ o meno diffusa, con nubi piu’ consistenti sul settore alpino ed associate a deboli nevicate dal Trentino al Piemonte compresi, sulla Romagna e sull’area compresa tra bassa Lombardia, Piemonte sud-orientale, Emilia occidentale e confinante settore Appenninico Ligure dove fino meta’ giornata si potranno avere deboli ed isolate precipitazioni, nevose a quote collinari. Centro e Sardegna: molte nubi su tutte le regioni con piogge e temporali sparsi, con fenomeni inizialmente piu’ frequenti su Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio e con neve su aree interne ed appenniniche a quote intorno 600-800 metri su Toscana, Umbria e Marche: dalla tarda mattina e nel pomeriggio i fenomeni saranno piu’ frequenti su Marche, Abruzzo e Sardegna settentrionale, con tempo che migliorera’ nel pomeriggio sul Centro-Nord Toscana e tra tardo pomeriggio e sera anche sul resto della Toscana e su Marche, Umbria e Lazio. Neve sull’Abruzzo in serata a quote intorno 500 metri.
    Sud e Sicilia
    : nubi sparse su Molise, Puglia e restanti settori ionici peninsulari ma in peggioramento nel corso della mattinata con isolate e locali temporali su Molise, Puglia centro-settentrionale e Calabria ionica dalla tarda mattina e nel pomeriggio; molte nubi sul resto del Sud con isolate precipitazioni, anche temporalesche, ma in rapido peggioramento dal mattino con piogge e temporali sparsi ad iniziare da Campania e Sicilia occidentale. Quota neve inizialmente oltre 1000 metri ma in calo dalla sera intorno ai 700-800 metri su Campania e Basilicata ed intorno 500-600 metri sul Molise. Temperature: minime in generale diminuzione, anche marcata al Centro; massime stazionarie al Nord salvo aumento sulla fascia subalpina di Piemonte e Lombardia per venti di Foehn, in diminuzione invece sul resto del territorio. Venti: da moderati a forti da Nord-Ovest sulla Sardegna ed in rotazione da Nord nel pomeriggio. Moderati tendenti a forti, da Nord sulla Liguria; da Nord-Est su Toscana, alto Lazio e coste adriatiche centro-settentrionali e dai quadranti occidentali sulla Sicilia; deboli o moderati dai quadranti occidentali sul Meridione peninsulare, in rotazione dai quadranti settentrionali in serata su Campania, Molise e Puglia settentrionale; da deboli a moderati settentrionali sul resto del Nord con i rinforzi maggiori, di Foehn nelle vallate alpine di Piemonte e Lombardia. Mari: da molto agitati a grossi il Mare ed il Canale di Sardegna; mosso l’Adriatico con moto ondoso in aumento sul settore centro-settentrionale; molto mosso o localmente agitato il Mar Ligure; molto mossi i restanti mari con moto ondoso in aumento, ad eccezione di alto Tirreno e settore Ovest del Tirreno centrale e fino a molto agitato sullo Stretto di Sicilia.

    Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per domani, venerdì 8 febbraio 2013. Nord: nubi irregolari su gran parte del Settentrione, ma con tendenza a schiarite su Valle d’Aosta, Piemonte e Lombardia e con intensificazione della nuvolosita’ invece sulle regioni di Nord-Est e sulla Liguria. Deboli ed isolate piogge in arrivo sulle coste Liguri e romagnole nel corso della serata. Centro e Sardegna: nuvolosita’ diffusa sull’isola, con qualche schiarita al mattino, ma con rinnovati annuvolamenti dal pomeriggio che daranno luogo a piogge sparse e neve a quote superiori a 700 metri. Poche nubi su Toscana e Lazio, con nuvolosita’ ancora compatta nelle prime ore del giorno sul resto del Centro, ancora con qualche piovasco tra Marche e Abruzzo e con neve debole sui versanti orientali dell’Appennino successivo nuovo aumento della nuvolosita’ sulle regioni tirreniche dal tardo pomeriggio, pur in assenza di precipitazioni. Sud e Sicilia: ancora molte nubi e precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale. Neve sull’Appennino tra Campania e Basilicata a quote intorno ai 5-600 metri. Tendenza al miglioramento nel corso del pomeriggio, con fenomeni in esaurimento nella serata. Temperature: minime e massime stazionarie o in lieve ulteriore diminuzione su tutte le regioni. Venti: moderati settentrionali al Centro-Sud, sulle isole maggiori e in area alpina; deboli da Ovest/Nord-Ovest sulla Pianura Padana. Mari: molto agitati il Mar di Sardegna, il Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia, con moto ondoso in attenuazione da meta’ giornata; mossi o molto mossi tutti gli altri mari, con moto ondoso in attenuazione sul Mar Ligure, sull’alto Adriatico e sull’alto Tirreno nella fascia sottocosta.