Le previsioni meteo e le mappe dell’aeronautica militare per tutta la settimana, fino a domenica 24

    /
    MeteoWeb

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: una circolazione d’aria fresca ed instabile continua ad interessare le nostre regioni centro-meridionali. Tempo previsto fino alle 7 di domani: – al nord: residui annuvolamenti sulla Romagna ma con tendenza a miglioramento poche nubi altrove ma con nuvolosita’ in aumento dalla notte sul settore di nord-est. Nottetempo sviluppo di sporadici banchi di nebbia sulle zone pianeggianti. – al centro e Sardegna: poche nubi su Toscana, Umbria occidentale e alto Lazio. Sulle restanti regioni nuvolosita’ variabile a tratti intensa associata a precipitazioni sparse, piu’ frequenti su Sardegna, Marche e Abruzzo, ove potranno assumere anche carattere temporalesco; nevicate intorno ai 500 metri sui monti abruzzesi. Nottetempo formazione di occasionali banchi di nebbia nelle vallate interne. – al sud e Sicilia: cielo prevalentemente nuvoloso con precipitazioni sparse e locali temporali lungo le coste. Temperature: senza variazioni significative. Venti: moderati dai quadranti settentrionali con rinforzi su Toscana e coste adriatiche. Mari: molto mosso il Ligure; mossi l’Adriatico, lo Ionio ed il Tirreno settentrionale; poco mossi i restanti bacini.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, martedì 19 febbraio. – al nord: cielo inizialmente sereno o poco nuvoloso, con isolate foschie sul Bacino del Po. Dalla tarda mattinata, nubi in aumento sui versanti nord delle Alpi centro-orientali con velature che tenderanno a sconfinare sul Triveneto e sulla Lombardia orientale nel pomeriggio, salvo tornare a dissolversi sul Friuli Venezia Giulia e sui versanti sud delle Alpi nella serata. Nubi che invece si faranno piu’ compatte sui versanti oltre-confine, portando qualche debole nevicata sui rilievi piu’ settentrionali del Trentino Alto Adige. – al centro e Sardegna: al mattino nubi irregolari sulla Sardegna meridionale e sulle coste e immediato entroterra di Marche e Abruzzo, con qualche debole pioggia sulle coste abruzzesi, ma con tendenza ad ampie schiarite cielo sgombro da nubi invece sulle rimanenti regioni centrali, con velature in arrivo sulle Marche settentrionali nella serata. Isolate foschie a tratti piu’ dense sul bacino del Tevere. – al sud e Sicilia: nuvolosita’ irregolare su gran parte del meridione, con la sola esclusione della Campania e con annuvolamenti piu’ compatti che tenderanno ancora ad interessare la Puglia salentina, la Sicilia settentrionale e la Calabria, portando delle residue piogge o isolati temporali, con questi ultimi limitati alle coste pugliesi. Deboli nevicate sull’appennino calabrese a quote superiori ai 1000 metri. Temperature: minime in lieve diminuzione al centro-nord e stazionarie al sud; massime senza variazioni di rilievo su tutte le regioni. Venti: in genere deboli variabili al nord, salvo tendenza a provenire da ovest sempre debolmente sul bacino del Po e con rinforzi sulle coste dell’Emilia Romagna; settentrionali sul resto del paese, generalmente deboli su Sardegna, Sicilia e regioni tirreniche e moderati sulle regioni adriatiche e sulla Basilicata ionica. Mari: mossi o molto mossi il medio e basso Adriatico, con condizioni di mare molto mosso in estensione allo Ionio settentrionale; mossi lo Ionio meridionale il mar di Sardegna, il Canale di Sardegna e il medio e basso Tirreno settori ovest. Poco mossi tutti gli altri mari.

    Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. Mercoledi’ 20 febbraio: – al nord: poche nubi sulle regioni di nord-ovest, ma con aumento della nuvolosita’ sul levante ligure e sulle zone pianeggianti di Piemonte e Lombardia nel pomeriggio. Foschie anche dense tra Piemonte e Lombardia nelle prime ore del giorno. Nuvolosita’ sparsa ma tendente a divenire piu’ diffusa e compatta sulle Alpi centro-orientali, sul nord-est e sull’Emilia Romagna. Deboli piogge in arrivo sul levante ligure e sull’Emilia Romagna nel pomeriggio, con tendenza delle precipitazioni a divenire piu’ diffuse e ad interessare nella serata anche il basso Veneto, la pianura lombarda, il Piemonte orientale e l’intera riviera ligure; neve sui 6-700 metri ma con quota della neve in diminuzione. Sempre nella serata, neve debole in arrivo anche sulle Alpi Carniche e sulle dolomiti bellunesi. – al centro e Sardegna: sereno o poco nuvoloso sulla Sardegna, ma con velature in transito sul settore meridionale dell’isola nella serata. Inizialmente sereno o poco nuvoloso anche sulle regioni centrali peninsulari, ma con aumento della nuvolosita’ sull’alta Toscana e sulle Marche nel pomeriggio e su alto Lazio e Umbria nella serata. Deboli piogge in arrivo nelle ore pomeridiane sulla Versilia e sulle coste marchigiane nella serata. – al sud e Sicilia: nuvolosita’ scarsa o del tutto assente, salvo sottili velature sulla Sicilia e sulla Calabria meridionale. Nel pomeriggio e nella serata le velature tenderanno ad estendersi al resto del sud, assumendo maggiore compattezza sempre sulla Sicilia e sulla Calabria, pur senza causare alcun fenomeno. Temperature: minime in aumento sulla fascia alpina e sub-alpina, sulle regioni centrali tirreniche e sull’Emilia Romagna e stazionarie invece sul resto del paese. Massime generalmente stazionarie, salvo lieve aumento sulla Toscana e sulle regioni del medio e basso Adriatico. Venti: deboli o moderati da est sud-est sulla Sardegna meridionale e sulla Sicilia; deboli variabili, tendenti a provenire dai quadranti meridionali sul resto del paese, con tendenza a rinforzare piu’ decisamente da sud-ovest sulla Liguria nel pomeriggio e da est nord-est sulle coste dell’alto Adriatico nella serata. Mari: mossi il Mar Ligure, il Canale di Sardegna, lo Stretto di Sicilia, il basso Adriatico e lo Ionio, con esclusione per quest’ultimo del Golfo di Taranto, che sara’ poco mosso; moto ondoso in aumento da meta’ giornata sul Mar Ligure e sul Canale di Sardegna e in attenuazione sul basso Adriatico. In genere poco mossi tutti gli altri mari. Giovedi’ 21 febbraio: nuvolosita’ diffusa su gran parte del paese, con precipitazioni altrettanto diffuse ed a carattere nevoso anche a bassa quota sulle regioni settentrionali; piogge piu’ isolate invece al centro-sud, con prevalente interessamento delle regioni tirreniche e della Sardegna, con neve limitata alle cime piu’ alte dell’Appennino. Temperature in diminuzione al nord e al centro; ventilazione sostenuta dai quadranti orientali al nord e piu’ attenuata generalmente meridionale al centro-sud; mari generalmente mossi o localmente molto mossi. Venerdi’ 22 febbraio: ancora molte nubi e precipitazioni sparse su tutte le regioni ma con prevalente interessamento delle regioni centrali, del basso versante tirrenico e della Sardegna, con neve in area appenninica. Temperature senza variazioni di rilievo, venti sostenuti dai quadranti orientali al nord e da quelli occidentali al centro-sud; mari tutti con moto ondoso accentuato. Sabato 23 e domenica 24 febbraio: persistono condizioni di maltempo, con precipitazioni nevose anche abbondanti a bassa quota al nord e in area appenninica al centro.