Maltempo, emergenza agricoltura: “la pioggia allaga le campagne, il gelo soffoca le colture”

MeteoWeb

La pioggia “allaga le campagne e ‘soffoca’ le colture in pieno campo”. Lo afferma la Confederazione italiana agricoltori, sottolineando che “continua l’ondata di maltempo in tutta Italia e nelle campagne cresce l’allarme per gli effetti delle forti piogge sulle colture in campo aperto”. Nelle campagne “la pioggia incessante e permanente di questi giorni può provocare allagamenti estesi, e quindi condizioni di asfissia nei terreni, in particolare su quelli argillosi che trattengono l’acqua in superficie, con conseguenze gravi sul potere di germinazione dei semi e col pericolo di ammuffimento delle radici. Un rischio concreto – aggiunge la Cia – che nei casi più estremi può anche costringere l’agricoltore a dover ricominciare daccapo con le operazioni di semina, con un ulteriore investimento economico”. “Se le temperature – sostiene la Cia – continuano a calare trasformando in ghiaccio la neve caduta a bassa quota, per le colture in pieno campo come spinaci, verze, radicchio, cicorie, cavoli, carciofi e broccoli c’è anche il rischio congelamento con il blocco della crescita”. “Ma c’è un effetto maltempo anche sui costi energetici – aggiunge l’organizzazione agricola – con un aggravio fino al 10% della spesa per l’energia, a causa del freddo e delle temperature rigide. Un problema soprattutto per la floricoltura in serra, con i produttori – conclude la Cia – particolarmente attenti in questa fase al riscaldamento dei fiori nelle strutture visto l’avvicinarsi della festa di San Valentino”.