Maltempo sul voto: nevica al nord/ovest nel giorno delle elezioni, la situazione e le immagini in diretta

    /
    MeteoWeb

    Hanno aperto regolarmente stamane, alle ore 8, i seggi per le elezioni per il rinnovo del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati. Sempre oggi, nelle Regioni Lombardia, Lazio e Molise si votera’ per il rinnovo dei Consiglio regionali e l’elezione del presidente della Regione. Gli elettori sul territorio nazionale, sono, per la Camera dei Deputati, 47.011.309, di cui 22.569.269 maschi e 24.442.040 femmine, per il Senato della Repubblica 43.071.494, di cui 20.547.324 maschi e 22.524.170 femmine, che eleggeranno 618 deputati e 309 senatori. Le sezioni saranno 61.597. Gli elettori della circoscrizione estero sono per la Camera dei Deputati 3.438.670 e per il Senato della Repubblica 3.103.887 che eleggeranno 12 deputati e 6 senatori. Le elezioni nelle 3 Regioni interesseranno complessivamente 12.838.939 elettori. I seggi chiuderanno questa sera alle ore 22. Riapriranno domani, dalle 7 alle 15. Subito dopo – al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti – avra’ inizio lo scrutinio, cominciando dallo spoglio delle schede per l’elezione del Senato. Successivamente, martedì 26 febbraio, a partire dalle ore 14, si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali.

    A BOLOGNA SPLENDE IL SOLE, SUPER-LAVORO DOPO LA NEVICATA DI IERI – Splende il sole questa mattina su Bologna, dopo l’abbondante nevicata cominciata nel primo pomeriggio di ieri e terminata nella notte: una situazione meteo che agevola l’afflusso degli elettori ai seggi, dopo i timori della vigilia. Gia’ dalle 16 di ieri il Comune del capoluogo emiliano aveva attivato tutti i 196 spazzaneve a disposizione per la pulizia delle strade. Per garantire l’accessibilita’ ai seggi, per tutta la notte un centinaio di spalatori – con 34 tecnici di coordinamento – hanno pulito e gettato sale sui marciapiedi, agli accessi pedonali e alle fermate dei bus, per fornire poi un presidio costante ai 61 seggi cittadini. E dalle 4 sono entrati in azione gli operatori del servizio Global Verde (integrando il personale normalmente previsto) per mantenere puliti i percorsi interni alle scuole sede di seggio. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno permesso, ”pure in una situazione di nevicata abbondante, di garantire l’accessibilita’ ai seggi elettorali”, e’ arrivato dall’assessore comunale ai Lavori pubblici e Protezione civile, Riccardo Malagoli. Domani, ha aggiunto l’assessore, ”le scuole non sede di seggio saranno regolarmente aperte”.

    TANTA NEVE IN PIEMONTE, NEVICA ANCHE SU TORINO – Seggi regolarmente aperti, in provincia di Torino, nonostante la fitta nevicata che dalla scorsa notte sta imbiancando il capoluogo piemontese. L’ufficio elettorale della Prefettura di Torino non segnala, al momento, difficolta’ nelle operazioni di voto. L’abbondante nevicata, che sta rallentando la circolazione, potrebbe però creare problemi agli elettori che devono recarsi al seggio. In Piemonte, sono oltre 3 milioni e mezzo le persone chiamate alle urne per il rinnovo del Parlamento. La regione eleggera’ 45 deputati e 22 senatori. E’ fitta la nevicata che si sta abbattendo su tutto il Piemonte. In poche ore, in pianura, sono caduti 15 centimetri di neve sull’Alessandrino e sull’Astigiano, dieci sul Cuneese e cinque nel Torinese. In montagna, invece, il manto bianco ha raggiunto la quota massima a Limone Piemonte, sulle Alpi Marittime del Cuneese, dove sono gia’ caduti 40 centimetri di neve. Le precipitazioni, secondo le previsioni dell’ARPA, proseguiranno a intermittenza fino a marted ìmattina.

    NEVICA ANCHE IN LOMBARDIA E IN LIGURIA – Milanesi al voto sotto la pioggia, che comunque non sta creando particolari disagi alle operazioni elettorali. Per il momento non e’ arrivata la nevicata prevista da ieri, ma un leggero nevischio che presto si e’ sciolto in una fredda pioggia. Nevica invece appena fuori citta’, nell’alto milanese, nel bergamasco, nel bresciano e soprattutto nelle zone di montagna, come la Valtellina. In Lombardia si vota anche per l’elezione del consiglio regionale. Neve anche in Liguria, nelle zone interne dell’isola con accumuli abbondanti, e localmente anche fin sulle coste soprattutto nello spezzino dove non sono da escludere disagi per il regolare afflusso alle urne.

    NEVICATE FINO A BASSA QUOTA IN PROVINCIA DI FIRENZE – Sono in corso nevicate nella parte centro-settentrionale della provincia di Firenze. Per quanto riguarda la viabilita’ ancora chiusa la Sp477 dell’Alpe di Casaglia per possibili slavine. Chiusa anche la Sp8 per caduta di alberi, fra Barberino e localita’ Cornocchio, nel Mugello. Mezzi e personale del servizio viabilita’ e protezione civile della Provincia di Firenze sono tutti impegnati per garantire al meglio la percorribilita’ delle strade di competenza. Le precipitazioni nevose, anche intense, continueranno fino alle 12 con attenuazione nel corso del pomeriggio. La citta’ di Firenze non dovrebbe essere interessata dalla neve, che si attesta comunque sui 100-200 metri di quota. La Protezione Civile della Provincia di Firenze raccomanda massima prudenza nella guida e spostamenti solo se muniti di dotazioni invernali.