Neve intasa canna fumaria, 9 intossicati nel comasco

MeteoWeb

Un’intera famiglia e alcuni vicini di casa in ospedale per intossicazione da monossido di carbonio. Tutta colpa della neve che ha otturato la canna fumaria di un condominio di piazzale Corte a Monguzzo, in provincia di Como. A finire in ospedale una famiglia di argentini composta da cinque persone. Tutte stavano guardano il Festival di Sanremo quando sono state colte da una strana sonnolenza. E’ stato il capofamiglia, un 60enne da sempre residente in paese, a chiedere aiuto ai dirimpettai, due coniugi italiani subito accorsi. Il trambusto ha attirato altri vicini di casa, tra questi una coppia di romeni, tutti impegnati a dare soccorso agli argentini. Intanto le esalazioni che stavano sprigionandosi da una stufa a legna, hanno continuato ad invadere i locali e anche gli improvvisati soccorritori si sono sentiti male. Qualcuno ha chiamato il 118 e in pochi minuti nel cortile della palazzina sono arrivate le ambulanze partite dagli ospedali di Cantu’ e di Erba, i carabinieri di Lurago D’Erba, i pompieri. Sono stati questi ultimi a capire l’origine del malore collettivo e che lo sbocco della canna fumaria era ostruito dalla neve caduta nei giorni scorsi. I nove intossicati sono stati portati quindi al Fatebenefratelli di Erba e al Sant’Antonio Abate di Cantu’ ma fortunatamente nessuno e’ in gravi condizioni. Gli argentini sono stati trattenuti in osservazione durante la notte, gli altri rimandati a casa subito dopo le cure necessarie.