Nevica in Friuli, imbiancata anche Trieste. Acqua alta sulla costa, disagi

    /
    MeteoWeb

    Dalla serata di ieri fino alle prime ore di questa mattina il Friuli Venezia Giulia e’ stato interessato da significative precipitazioni nevose, caratterizzate in pianura da pioggia frammista a neve. Sull’intero territorio regionale fino ad ora si sono attivati oltre 350 volontari con 110 mezzi di 90 Comuni, prevalentemente impegnati in attivita’ di spargimento sale, sgombero neve e monitoraggio del territorio. Dalle 15 del pomeriggio di ieri si sono accumulati fino a 50 cm di neve in montagna, mentre nelle zone di alta pianura gli accumuli sono stati meno consistenti. A Grado, nota stazione balneare, durante la notte si e’ verificato il fenomeno dell’acqua alta, che ha allagato vaste zone dell’area adiacente al porto. Sono quindi intervenuti gli uomini della squadra di Protezione Civile di Grado. Acqua alta anche a rieste e nella vicina cittadina di Muggia. La strada che collega Pontebba a Pramollo e’ stata chiusa per valanghe.

    Le parti collinari di Trieste si sono risvegliate sotto una coltre bianca e la circolazione degli autobus e’ irregolare. Gli autobus che salgono fino all’altopiano carsico sono dotati di catene, ma diverse linee sono sospese o limitate nelle tratte. Circola regolarmente la linea 11 che collega la citta’ all’ospedale di Cattinara, che si erge su un’altura. Ieri sera i collegamenti ferroviari da Venezia a Trieste erano stati sospesi a causa di un guasto dell’alimentazione elettrica degli elettrodotti Enel. I treni in arrivo e in partenza dal nodo di Venezia, destinazioni Roma, Milano e Trieste, hanno subito forti rallentamenti registrando ritardi fino a 4 ore. Alle 23.15, nella stazione di Venezia-Mestre, e’ ripresa la circolazione ferroviaria. E anche a Trieste la situazione sta tornando alla normalita’.