Pioggia di meteoriti ad est degli Urali: ecco cos’è successo nei cieli della Russia

MeteoWeb
La località colpita dai frammenti

Una pioggia di frammenti rocciosi, probabilmente derivati dalla frammentazione di un piccolo asteroide, si è abbattuta questa mattina nella parte orientale della Russia, causando danni e lesioni agli edifici. Stando a quanto riferito da Interfax circa 500 persone sono rimaste ferite, di cui nove gravi, a causa della caduta di un oggetto che ha colpito una scuola nei pressi di Chelyabinsk, il capoluogo della regione. I frammenti della roccia spaziale hanno danneggiato inoltre tetti e mandato in frantumi i vetri delle finestre di altre 10 scuole. Fortunatamente non è rimasto coinvolto nell’incidente il vicino impianto nucleare di Mayak. La maggior parte delle persone, ha spiegato il ministero dell’Interno, è rimasta ferita dai vetri che sono andati in frantumi a causa dell’impatto. L’onda d’urto dell’esplosione ha anche parzialmente distrutto il magazzino di un impianto di zinco. Complessivamente sono stati riportati danni in almeno 6 città della regione, situata a circa 1.500 chilometri ad est di Mosca. Oggi tutte le scuole della zona rimarranno chiuse, ha aggiunto il responsabile del servizio sul controllo della salute pubblica, Genadi Onishchenko. L’esplosione sarebbe avvenuta a 10.000 metri di quota, ed è attribuibile appunto ad un piccolo asteroide. Le immagini della pioggia di meteoriti che stanno circolando su Internet ”mostrano una scia che sembra caratteristica dell’impatto di un asteroide”, ha detto Andrea Milani, dell’università di Pisa e responsabile del gruppo di ricerca NeoDyS, che calcola le orbite degli asteroidi vicini alla Terra. E’ quindi probabile che a causare la pioggia di meteoriti sia stato l’impatto di un asteroide nella nostra atmosfera, naturalmente diverso da 2012 DA14, e probabilmente più piccolo di questo. Il ministero per le Emergenze ha fatto sapere che una parte della roccia spaziale è caduta a circa 80 chilometri dalla città di Satka, provocando anche l’interruzuione delle comunicazioni cellulari. La regione di Chelyabinsk è il cuore industriale della Russia, con fabbriche e altre imponenti strutture industrali, incluso l’impianto per la produzione e lo stoccaggio di materiale nucleare di Mayak. Un portavoce della Rosatom, la società statale per l’energia nucleare russa, ha fatto sapere che i lavori nel centro non sono stati interrotti, mentre il ministero delle Emergenze ha dichiarato che il livello delle radiazioni non ha subito alterazioni e che 20.000 agenti sono stati mobilitati per l’accaduto.

Credit: ESA - P.Carril

NESSUN LEGAME CON 2012 DA14 – L’imminente passaggio ravvicinato dell’asteroide 2012 DA14 previsto per questa sera alle 20:25, sta contribuendo a scatenare panico sui residenti locali e non solo, ma secondo quanto rileva l’esperto di meccanica celeste Andrea Milani, specializzato nel calcolare le orbite degli asteroidi più vicini alla Terra, “non esiste alcun legame tra i due eventi”. “Fra la pioggia di meteoriti e il passaggio dell’asteroide non può esserci alcuna relazione – ha proseguito Milani – perchè tra i due fenomeni c’è una distanza di 24 ore. Per avere un’idea di che cosa significhi questo intervallo di tempo, ha proseguito, basti pensare che ”in un’ora un asteroide puo’ percorrere un milione di chilometri”. Le 24 ore che separano i due eventi si traducono quindi in una notevole distanza nello spazio. ”Per questo motivo – ha rilevato l’esperto – non c’è alcuna regione di pensare ad un nesso tra i due asteroidi”. Il ministero delle Situazioni d’emergenza russo non si attende nuove piogge di meteoriti sugli Urali. L’ha comunicato il capo del servizio stampa del ministero Vadim Grebennik. “Noi attualmente non ci attendiamo che cada un altro meteorite. Non abbiamo emesso alcuna raccomandazione ai residenti di stare a casa e di tenersi lontani dalle finestre“, ha spiegato il funzionario, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa Interfax. Alcuni mezzi d’informazione avevano in precedenza scritto che le autorità s’attendevano la caduta di altri frammenti di meteorite nelle prossime ore, ma questa notizia è stata prontamente smentita.