Previsioni Meteo: cosa succederà dopo la super-nevicata di oggi? Il burian rimane un’ipotesi, evoluzione molto confusa

    /
    MeteoWeb

    Siamo giustamente concentrati sull’ondata di maltempo in atto e sulla “super-nevicata” che è iniziata da diverse ore al nord e che si intensificherà in giornata, con il “clou” tra tarda mattinata e pomeriggio: ci aspettiamo accumuli abbondanti su molte località, ed è quindi doveroso soffermarsi in modo particolare su quest’evento, senza ombra di dubbio il più importante di questa stagione invernale, almeno fino ad oggi. Dopotutto non possiamo non andare a guardare quello che succederà nei prossimi giorni, anche perchè abbiamo già parlato della possibilità che dopo metà mese arrivi il burian siberiano, scenario prospettato nei giorni scorsi dal modello ECMWF del centro di calcolo britannico READING. Intanto possiamo dire che nei prossimi giorni, in questa settimana, le condizioni del tempo resteranno tipicamente invernali in tutt’Italia, con freddo, maltempo e neve: domani, infatti, forti temporali colpiranno il sud e soprattutto Campania, Calabria e Sicilia, dove ci potranno essere dei nubifragi specialmente nel pomeriggio/sera, con abbondanti nevicate sui rilievi appenninici oltre i 700800 metri di quota.
    Nei giorni successivi il tempo rimarrà instabile e perturbato in tutto il Paese, con nevicate fino a quote molto basse al nord e fino a quote medie, collinari, al centro/sud. Quello che succederà nella seconda parte di questa settimana, da venerdì 15 in poi, è ancora una grande incognita: i centri di calcolo sono molto incerti ed evidenziano una grande confusione, dopotutto emerge chiaramente come ci sia un cambiamento di struttura barica sullo scacchiere europeo con uno stop del flusso zonale proveniente da ovest a causa della risalita dell’anticiclone delle Azzorre verso nord/est, e un conseguente cambio circolatorio che attiverà correnti nord/orientali nelle zone più di levante del continente, tra Paesi dell’Est e Balcani. Ad oggi è impossibile dire quali saranno le conseguenze sull’Italia e se il grande gelo orientale arriverà anche sul nostro Paese; quella del “burian” rimane solo un’ipotesi tra le tante, poco probabile quanto le altre perchè si tratta di una previsione a lungo termine e in un contesto previsionale molto incerto. E’ bene, quindi, concentrarci al 100% sull’evento di maltempo in atto con la “super-nevicata” di oggi al centro/nord e i forti temporali di domani al sud. Poi, probabilmente, avremo le idee più chiare anche sul prosieguo dell’inverno che, comunque, è ancora lungo e, a prescindere dal burian, senza ombra di dubbio saprà regalare altri eventi di freddo e neve sull’Italia nel corso delle prossime settimane.