Prime nevicate sui Peloritani, già imbiancata la dorsale: domenica la quota neve scivolerà fin dai 400 metri

MeteoWeb
La neve sui monti Peloritani (foto a cura di Antonio Ingemi)

Le piogge e il temporale che nel pomeriggio ha interessato l’area dello Stretto di Messina hanno portato le prime nevicate sulle cime dei Peloritani, con accumuli già a partire dai 700-800 metri. La neve è tornata ad ammantare di bianco le cime dei monti messinesi, dallo Scuderi a Dinnamare. Ma anche più in basso si sono formati i primi accumuli, specie nella zona di Pizzo Chiarino. Per i Peloritani si tratta del quarto evento nevoso di stagione, includendo le nevicate già viste nel mese di Dicembre e in Gennaio. Davvero niente male. Ma questo sarà solo l’antipasto di quanto ci aspetta nel fine settimana, quando l’ulteriore afflusso di masse d’aria molto fredde, d’estrazione artico marittima, favorirà una netta discesa delle temperature e della quota neve. Quest’ultima, nella giornata domenicale, potrebbe scendere anche sotto i 500-400 metri, regalando degli scenari davvero suggestivi, per non dire unici, lungo l’area dello Stretto di Messina, che potrebbe assomigliare sempre più ad un fiordo norvegese. Tanta neve fresca è attesa sulle vette peloritane, con accumuli che potrebbero superare i 20-30 cm lungo la dorsale.