Tempesta di neve negli Usa, almeno due vittime

MeteoWeb

E’ di almeno due morti e 600.000 persone senza corrente elettrica il bilancio ancora provvisorio della super tempesta Nemo che ha rovesciato 46 centimetri di neve sullo Stato di New York e sul Connecticut. Le vittime sono state causate da incidenti stradali: una giovane donna finita fuori strada con l’auto ha investito e ucciso un 74enne a Poughkeepsie, nello Stato di New York; un uomo e’ morto a Auburn, in New Hampshire, dopo essere finito con l’auto contro un albero. C’e’ stato anche un maxi-tamponamento tra 19 auto nel Maine, con numerosi feriti. In totale si stima che siano piu’ di 600.000 le persone rimaste senza corrente, tra cui 389.000 in Massachusetts, 177.000 in Rhode Island e 35.000 in Connecticut, ma si precede che diventeranno molte di piu’. Intanto i numero dei voli cancellati nel nord-est e’ salito a 4.700 tra nazionali e internazionali, con i tre aeroporti di New York, LaGuardia, Newark e John F. Kennedy, tutti chiusi. Nemo, frutto della convergenza tra due prturbazioni, arriva appena tre mesi dopo il passaggio dell’uragano Sandy lungo la costa orientale degli Stati Uniti, che lascio’ un centinaio di morti e danni per oltre 70 miliardi di dollari. Secondo alcuni, la tempesta potrebbe essere la piu’ violenta degli ultimi 100 anni e per farvi fronte gli abitanti hanno ‘razziato’ supermarket e negozi dei beni di prima necessita’, cibo e medicine.