Terremoto Sora: riaprono le prime chiese mentre continuano le verifiche, nessun danno all’ospedale

MeteoWeb

Riaprono le prime chiese a Sora, nel Frusinate, dopo l’ordinanza di chiusura firmata dal sindaco Ernesto Tersigni. Le verifiche avviate da vigili del fuoco hanno permesso di riaprire subito alcuni dei venticinque luoghi di culto. In tutte le chiese questa mattina e’ stato sospeso ogni tipo di celebrazione in attesa dei controlli per stabilire eventuali danni causati dal sisma che ieri sera ha creato il panico nel Sorano e grandi momenti di paura in molte zone del Frusinate fino all’alta Valle Aniene, in provincia di Roma.

Nessun danno e’ stato registrato all’ospedale di Sora. Lo fa sapere il sindaco Ernesto Tersigni dopo le verifiche svolte nel nosocomio cittadino in seguito alla forte scossa di terremoto di ieri sera che ha interessato una vasta area del Frusinate. ”E’ caduto solo qualche calcinaccio e c’e’ stata qualche mattonella rotta, ma nulla di piu”’, dice il sindaco.