Weekend elettorale all’insegna del maltempo in tutt’Italia: la situazione e le previsioni

MeteoWeb

Weekend elettorale all’insegna del maltempo: pioggia e neve sulla penisola e comunque un finesettimana caratterizzato da tempo instabile. Le correnti gelide che hanno investito il Nord Italia tra oggi e domani porteranno un sensibile calo termico anche al Sud e nelle Isole e tempo molto instabile soprattutto in Puglia, versanti tirrenici e Sardegna. Altre nevicate sono previste su Alpi, Appennino centro-settentrionale e anche in pianura al Nordovest, con gli accumuli più importanti (oltre 10 cm) in Piemonte e alta Lombardia. Nella seconda parte della prossima settimana (da giovedì) il clima si farà più mite, in linea con la media del periodo. Oggi nevicate su Alpi, Appennino centro-settentrionale e fino in pianura in Piemonte, ovest Lombardia e Piacentino, a quote collinari in Triveneto, a bassa quota (200 m) anche in Liguria, Toscana e interno della Sardegna. Gli accumuli più importanti, superiori ai 10 cm, da quanto evidenzia Epson meteo, sono previsti su alta Lombardia e Piemonte. Nevicate abbondanti anche in molti settori delle Alpi. Piogge e temporali anche forti al Sud in mattinata, ancora qualche rovescio nel pomeriggio soprattutto in Salento, Calabria tirrenica, Sicilia orientale, nord Sardegna e Toscana; migliora invece in gran parte del versante adriatico. Ventoso su Isole e Tirreno, con forte Maestrale in Sardegna; Scirocco nel Canale d`Otranto. Le temperature massime previste oggi: in aumento nel medio Adriatico; giornata meno fredda anche in Emilia Romagna e Venezie; in calo altrove. Ecco alcuni valori previsti: 1 grado per Torino, 3 gradi per Aosta, Bergamo, Milano, 4 gradi per Bolzano, Brescia, 6 gradi per Genova, Bologna, 7 gradi per Verona, Campobasso, Firenze, L`Aquila, 8 gradi per Rimini, Treviso, Perugia, Pisa, 9 gradi per Roma, Trieste, Udine, Olbia, 15 gradi per Bari, Lamezia, Reggio Calabria e Catania. Forte rischio valanghe oggi in Friuli Venezia Giulia. In base ai dati riportati sui bollettini del sito www.aineva.it, nella giornata oggi, il rischio sarà da grado 1 (“debole”) a grado 2 (“moderato”) sulle Alpi occidentali. Rischio da grado 3 (“marcato”) a grado 2 sulla maggior parte delle Alpi centro-orientali e in particolare di grado 4 (“forte”) su Alpi e Prealpi Giulie e Alpi e Prealpi Carniche . Rischio di grado 2 (“moderato”) sull`Appennino Pesarese, Fabrianese e di grado 3 sui Monti Sibillini. Si raccomanda la massima attenzione. Domani, lunedì, è prevista ancora qualche spruzzata di neve fino a quote basse al Nord, specialmente in Piemonte e sulle aree prealpine. Il tempo tenderà a migliorare in Sardegna dove si attenuerà anche il Maestrale. Piogge e rovesci bagneranno la Sicilia e continueranno isolati rovesci lungo il Tirreno tra Toscana, Lazio e Campania. Temperature massime in ulteriore calo su Puglia e Ionio. Venti più attenuati. Da martedì 26 febbraio il tempo tenderà gradualmente a migliorare e registreremo un progressivo rialzo delle temperature. Nella seconda parte della settimana i valori si riporteranno in linea con le medie stagionali, diventando decisamente più miti. Nella giornata di martedì, in mattinata possibili residue nevicate su basso Piemonte, tempo ancora instabile al Centrosud con piogge più insistenti nelle regioni meridionali. Qualche pioggia anche in Sardegna e Sicilia. Mercoledi` 27 febbraio: tempo nel complesso buono a parte qualche nevicate su Alpi e Prealpi orientali. Ultime piogge in Calabria e Sardegna. Giovedi` 28 febbraio: qualche fiocco di neve sulle Alpi, tempo nel complesso buono sul resto dell`Italia. Nel corso della giornata peggiorerà in Sardegna per l`arrivo di una nuova perturbazione che poi tra venerdì e sabato porterà maltempo al Centrosud.